Le Logitech Pro X Wireless sono un headset da gaming senza fili, che rappresenta la fascia più alta dell’offerta proposta dall’azienda. Ma come vedremo nella recensione, sono delle cuffie da gaming un po’ inusuali, con una cura per il dettaglio incredibile e un design che di gaming ha poco e niente. Ma l’importante è la loro qualità sonora, e sotto questo punto di vista non deludono affatto. Indubbiamente il loro lato forte è il fatto di essere wireless, eliminando del tutto l’ingombro del filo e soprattutto il limite di utilizzo per chi è lontano dalla propria postazione, anche se le limitazioni di piattaforma sono forse un problema per la loro diffusione.

 

Unboxing

all’interno della confezione, ben curata, troviamo le cuffie, un sacchetto in stoffa imbottita dalle finiture ottime per portare in giro l’headset, il microfono, un paio di padiglioni di ricambio in stoffa e memory foam e infine il cavo per la ricarica. Come dicevo la confezione è ben curata e soprattutto si presenta elegante e il prodotto al suo interno è facilmente estraibile. Una scatola con molti accessori che non delude le aspettative e che garantisce all’acquirente una buona longevità delle cuffie.

 

Design

L’aspetto estetico e i materiali delle Logitech Pro X Wireless sono uno degli aspetti che mi è piaciuto di più di questo prodotto. Delle rifiniture incredibili, curate fin nel minimo dettaglio che rendono queste cuffie estremamente eleganti. Il corpo dei padiglioni è realizzato in plastica opaca e gommata dal buon feeling tattile, mentre i forcellini che legano i padiglioni all’archetto superiore sono in alluminio. L’archetto superiore è realizzato in simil pelle, con il logo Logitech sulla parte superiore, e nasconde una struttura in acciaio, molto flessibile e soprattutto resistente.

Un design che non ricorda affatto delle cuffie da gaming e che stupisce nella sua eleganza e nella sua semplicità. I dettagli delle cuciture sulla pelle dell’archetto, le placche in metallo zigrinato poste sui lati dei padiglioni, sono un aspetto distintivo da apprezzare, soprattutto per chi non ama delle cuffie orientate verso il gaming ma piene di led, colori e forme strane. L’assenza totale di illuminazione rgb è un plus (n.b. secondo le mie preferenze) che ben si concilia con il design complessivo. Anche i materiali estremamente ricercati contribuiscono a dare un feeling molto positivo e soprattutto estremamente solido del prodotto.

 

Sound e prestazioni

Anche sul lato sonoro presentano delle caratteristiche tali da poter arrivare a deludere il gamer abituato ad una certa tipologia di sound. E non lo dico in senso negativo. Solitamente le cuffie da gaming propendono per un sound più cupo, chiuso e orientato ai bassi. Queste Logitech propongono invece un sound molto flat, quasi cristallino, nel quale gli alti sono perfetti, i medi ben bilanciati e i bassi sembrano quasi mancare, anche se in realtà ci sono, ma in un modo che non ci si aspetta. Nella configurazione classica il sound è ottimo anche per l’ascolto musicale ad un buon livello, grazie a dei driver in neodimio da 50mm, che restituiscono un suono pulito e incisivo. Nella configurazione surround invece, i bassi risultano leggermente sottodimensionati rispetto ad altre cuffie da gaming testate, mentre l’audio spaziale è veramente ottimo e ben ottimizzato. Insomma, una cuffia che mira ad un pubblico più ampio, soprattutto per chi non disdegna anche un ascolto musicale avanzato (non dico da audiofilo perché direi un’eresia, ma superiore alla classica cuffia da gaming top di gamma).

 

Microfono

Il microfono fornito in dotazione presenta delle ottime caratteristiche, con registrazione da 100Hz a 10.000Hz. Ma quello che fa veramente la differenza è proprio il software che, grazie alla modalità BlueVoice vi permetterà di modificare il sound della vostra voce in live streaming. una possibilità di modifica e di impostazione pressoché illimitata, che riesce a migliorare di molto la voce percepita dai vostri amici o durante i vostri streaming. Nelle mie prove, smanettando a destra e sinistra e soprattutto provando le varie modalità preimpostate, ho rilevato delle ottime impostazioni per la modalità Trasmissione 2 e anche Voce Alta, che donano alla voce un ottimo sound. Anche sul lato fisico il microfono presenta un braccetto snodabile in metallo di buona fattura e che non dà fastidio in nessun caso.

 

Batteria

Ma veniamo ad uno dei lati solitamente dolenti di questo tipo di prodotto, che queste Logitech riescono invece a gestire in maniera ottima. La batteria di questo headset dura veramente tanto, con una durata dichiarata di ben 24 ore, che a seconda del vostro utilizzo, durerà poco di più o poco di meno. Durante le mie prove ho consumato il 10% di batteria ogni 2 ore e mezza/3 ore di utilizzo. Ma ripeto, molto dipende dalle vostre impostazioni, dall’utilizzo o meno del microfono, e soprattutto dell’impostazione surround.

Ottima la possibilità di ricaricare la batteria durante l’utilizzo, in modo tale da non lasciarvi mai a piedi nemmeno nei momenti più delicati. La batteria si ricarica da 0 a 70% in circa 50 minuti, ma per raggiungere il 100% impiegherete circa 2 ore.

 

 Wireless e DAC

L’aspetto che rende questo headset così costoso e soprattutto così allettante è proprio la loro funzione wireless. Niente più fili, niente più cavi tra i piedi: libertà assoluta in ogni frangente e in ogni situazione. Anche se pensate che non vi possa piacere, in realtà dovete provare questa sensazione e questa comodità. Inoltre, grazie al connettore usb per la recezione del segnale scompare anche il problema dell’input lag del suono: il tutto viene gestito in maniera istantanea senza alcun tipo di ritardo. L’unico problema relativo a questa funzionalità è la limitazione del loro utilizzo, esclusivamente legato al mondo del pc e al software Logitech.

Non potrete usarle su smartphone, console e su nessun altro dispositivo che non sia un computer. Peccato, ma d’altronde il DAC integrato nel ricevitore gestisce in maniera perfetta il segnale e necessita di un software adeguato per farla funzionare.

 

Considerazioni finali e prezzo

Il prezzo di listino e di 209€, ma è possibile trovarle in offerta già intorno ai 170€. Un prezzo consono per la qualità di un prodotto audio veramente ben realizzato e che strizza l’occhio ad un pubblico molto ampio e soprattutto appassionato di una qualità sonora superiore. Mancano molte funzioni presenti su altri headset, come ad esempio il tracciamento della testa, o ancora l’eliminazione del rumore: sono in ogni caso funzioni secondarie e aggiuntive, che non limitano il suo utilizzo e che magari saranno utili solo a poche persone nella realtà.

Una qualità audio sonora eccellente in una scocca elegante e raffinata, che non deluderà di certo i giocatori più esperti. Ma occhio, se pensate di usarla a tutto tondo per i dispositivi di tutta casa vi ricordo che si collega solo al pc!

Logitech Pro X Wireless

209€
8.5

Design

9.5/10

Prestazioni

9.0/10

Prezzo

7.5/10

Surround e Dolby

7.5/10

Materiali

9.0/10

Pro

  • Design molto curato
  • Materiali di qualità
  • Audio Flat
  • Microfono ottimo con BlueVoice
  • Audio spaziale ben ottimizzato

Contro

  • Bassi poco potenti
  • Software leggermente carente