blank

L’operatore di telefonia mobile Wind Tre ha ufficializzato l’avvio della rete 5G in alcune città. Quest’estate 2020 c’è stata la prima fase sperimentale, adesso arriva ufficialmente in alcuni capoluoghi e territori provinciali la prima copertura 5G annunciata più volte anche da Jeffrey Hedberg, CEO dell’operatore arancione.

I primi capoluoghi e territori provinciali ufficialmente coperti e i dispositivi 5G compatibili

Ecco i primi capoluoghi e territori provinciali ufficialmente coperti: Arezzo, Avellino, Belluno, Benevento, Bolzano, Brescia, Campobasso, Catania, Chieti, Firenze, Foggia, Frosinone, Genova, Isernia, Lecco, Matera, Nuoro, Palermo, Perugia, Pesaro Urbino, Pordenone, Potenza, Sassari, Savona, Siena, Sondrio, Taranto, Torino, Trento, Treviso, Verona e Vicenza.

La rete 5G è presente anche nelle città di Ancona, Forlì, Gorizia, Latina, Ravenna e Trapani.
L’operatore specifica che è in corso il piano di espansione nazionale della copertura e della capacità 5G, focalizzato sulle aree a maggior traffico.

E’ necessario aver attiva un’offerta tariffaria mobile “5G” o “5G Ready” (come ad esempio WindTre Unlimited), uno smartphone 5G con firmware aggiornato ed essere in un’area con copertura 5G per usufruire del servizio di quinta generazione.

L’operatore specifica che le performance dipendono, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, dalle condizioni della rete, come la tecnologia impiegata, la copertura e l’intensità di traffico e dalle caratteristiche del dispositivo utilizzato.

WindTre pubblica anche una lista dei primi dispositivi 5G compatibili: iPhone 12 mini, iPhone 12, iPhone 12 Pro, iPhone 12 Pro Max, Huawei Mate 40 Pro, Huawei P40 Pro+, Huawei P40 Pro, Huawei P40, Xiaomi Mi 10T Pro, Xiaomi Mi 10T, Xiaomi Mi 10T Lite, Xiaomi Mi 10, Xiaomi Mi 10 Lite, Oppo Reno 4 Pro, Oppo Reno 4Z, Oppo Find X2 Neo e Motorola razr 5G.

Molto probabilmente si tratta di un esempio perchè anche altri smartphone non presenti nella lista riescono a navigare in 5G se la copertura è abilitata.