blank

Siamo certi che tra i nostri lettori – me compresa – ci sia qualcuno che utilizzi Keep, il servizio di Google per creare, modificare e condividere note. Se siete soliti usare l’app di Google su Chrome, ho qui una spiacevole notizia: il gigante di Mountain View ha deciso di cessare il supporto per Google Keep per Chrome e Chrome OS, ritirando il servizio nel mese di febbraio del prossimo anno.

Google Keep smetterà di funzionare su Chrome da febbraio

Non conosciamo i motivi di tale scelta, ma chi vorrà continuare ad utilizzare Google Keep sul proprio computer potrà farlo tramite un collegamento esterno e non più utilizzando l’app Keep per Chrome. Questa, infatti, verrà ritirata nel mese di febbraio e sostituita da un collegamento sul desktop che avvierà keep.google.com.

Nello specifico, a partire da febbraio:

  • L’accesso offline alle note sarà disponibile solo sull’app mobile di Google Keep, ma non sul computer.
  • L’accesso a Keep sulla schermata di blocco di Chrome OS non sarà più disponibile.
  • Sarà possibile installare un collegamento che apre Keep sul browser Chrome.

Per continuare a scrivere, modificare e condividere note su Keep dal PC si dovrà accedere al servizio tramite Web, andando su keep.google.com. In alternativa, è possibile creare un collegamento sul desktop grazie al quale aprire direttamente la pagina di Keep, senza dover digitare ogni volta l’indirizzo. Per farlo:

  1. vai su Google Keep dal tuo computer.
  2. A destra della barra degli indirizzi, clicca sull’icona Stella per inserire Keep tra i preferite.
  3. Nella finestra che si apre puoi:
    1. Rinomina il segnalibro.
    2. Modifica la posizione della cartella del segnalibro.
  4. Fare clic su Fine.