blank

Google Keep è una delle app per appunti più popolari al mondo. Nonostante sia di proprietà di Google, questa non è l’app predefinita utilizzata da Google Assistant quando gli si chiede di prendere appunti o creare una lista.

In questa semplice guida, dunque, spiegheremo passo per passo come utilizzare Keep come app di default per prendere appunti con l’assistente vocale di Google.

Keep, come utilizzare l’app di default per prendere appunti con Assistant

Anzitutto, occorre aprire l’app Keep e cliccare sulla voce Altro nella parte inferiore dell’interfaccia. Questo aprirà un menù e a questo punto occorre cliccare sulla voce Impostazioni.

Si aprirà un nuovo menù con diverse opzioni disponibili. A noi interessa quella dedicata a Google Assistant. Cliccare dunque sulla voce dedicata, poi su Servizi e infine su Note ed elenchi. Ps: in questa schermata potrai anche controllare altre informazioni importanti e capire l’uso che l’assistente fa dei tuoi dati.

A questo punto, occorre selezionare Google Keep come app per prendere appunti ed elenchi per l’Assistente Google. In questo articolo ci siamo concentrati esclusivamente su Keep, ma a dire il vero puoi anche scegliere altri servizi, come Any.do, AnyList o Bring Shopping Lists.

Al contrario, puoi anche impostare Google Keep in modo che non si sincronizzi con altri servizi e non venga utilizzato automaticamente come applicazione per scrivere note ed appunti.

Adesso puoi chiedere a Google Assistant di aggiungere qualcosa alla tua lista della spesa, o di iniziare a prendere appunti, e ciò avverrà in automatico con Keep… o con l’app che hai impostato. Facile, no?