Apple nel pomeriggio di oggi 15 Settembre ha presentato tramite conferenza online i suoi due nuovi prodotti che, insieme ad iPhone, costituiscono la fascia top della propria offerta, la conferenza è iniziata parlando di Apple Watch, con il CEO Tim Cook che ha espresso tutto il proprio orgoglio per la serie di orologi made by Apple, sottolineando, attraverso un excursus ricco di testimonianze e dati, come Apple Watch abbia avuto un impatto davvero impressionante nella vita degli utenti, rivoluzionando il concetto di orologio che ha abbandonato le vesti di semplice indicatore dell’ora, per diventare uno strumento di forte integrazione digitale, in grado di interagire in modo profondo con lo smartphone e addirittura di consentire di mantenere uno sguardo alla propria salute.

Argomento di forte interesse da parte di Apple è stata proprio la salute, la presentazione ha infatti dedicato una lunga fetta di tempo proprio a questo argomento, sottolineando come i predecessori della nuova serie siano stati utili a salvare alcune vite segnalando per tempo delle pericolose alterazioni del battito cardiaco, segno premonitore di un evento cardiovascolare, me vediamo nel dettaglio le nuove features in arrivo con Apple Watch series 6.

Apple Watch 6, nuovo design e nuove funzioni

La presentazione ha mostrato come Apple si sia dedicata fortemente a migliorare l’animo salutistico del proprio orologio smart, infatti il CEO, aiutato dal COO Jeff, ha mostrato al mondo come la nuova innovazione in campo salute di Apple Watch prenda corpo in un nuovo sensore posto sul retro dell’orologio in grado, attraverso una luce speciale, di calcolare la saturazione dell’Ossigeno nel sangue in appena 15 secondi e quindi, di conseguenza, di mostrare oltre allo stato di salute del nostro organismo, anche il volume di ossigeno bruciato durante il nostro workout, una feature che farà impazzire gli amanti del fitness.

Oltre alle innovazioni dal punto di vista medico, abbiamo avuto anche dei miglioramenti dal punto di vista di prestazioni e design, con quest’ultimo che vedrà l’arrivo di una nuova colorazione, rossa, accompagnata anche da un cinturino ridisegnato, che sarà costituito da un unico blocco di gomma siliconica e sarà ovviamente intercambiabile e in varie misure, un cambio netto e radicale rispetto al passato, che segna l’abbandono ai vecchi cinturini e ai vecchi gancetti.

Dal punto di vista delle prestazioni invece, a bordo abbiamo il nuovo Silicon 6, che al suo interno racchiude un processore dual core fortemente ottimizzato per Apple Watch, lo stesso Bioinc A13 racchiuso all’interno di iPhone 11, necessario per muovere un orologio dalle innumerevole funzioni.

Come se non bastasse, Apple ha annunciato anche delle migliorie dal punto di vista grafico, infatti verranno inserite delle nuove UI frontali con l’orario, ma personalizzabili anche in virtù della propria professione, ergo si potranno inserire le proprie info preferite legate al campo di lavoro di appartenenza, come ad esempio valori di borsa o news mediche.

Si tratta insomma di una nuova serie che mostra i muscoli, basando la propria innovazione su un’impronta medica, infatti parte della presentazione è stata dedicata proprio a questo punto, ma a sorpresa verso il finale, Apple ha deciso di presentare un nuovo terzo incomodo, parliamo di Apple Watch SE, una versione più economica che, come detto da Tim Cook, unisce le funzionalità e parti del design di AW Series 6 ad un prezzo decisamente più abbordabile, il tutto mosso da Silicon 5.

In arrivo anche iPad di ottava generazione il nuovo iPad Air

Dopo la presentazione di Apple Watch 6, la conferenza si è spostata verso i tablet di casa Apple, in primis il CEO di Apple ha parlato di iPad 8, il classico iPad che conosciamo che non introduce nulla di troppo innovativo, ma comunque si rinnova dal pun to di vista tecnico, infatti al suo interno ora avremo il processore Apple A12 Bionic, il quale porta quindi ad un netto aumento delle prestazioni di elaborazione e ad un raddoppio delle prestazioni in termini grafici.

Il pezzo forte arriva invece con il nuovo Apple iPad Air, una vera e propria bomba, infatti il nuovo tablet è un vero concentrato di tecnologia, partendo dal display, il quale, basandosi sulla tecnologia liquid retina, si compone di ben 3,08 milioni di pixels e sfrutta tecnologie ad hoc per il miglioramento dell’immagine e la rimozione dei riflessi.

A tutto ciò viene abbinato un nuovo touch ID, il quale si integra in un pulsante sul lato superiore di dimensioni ridotte e rifinitura laser, in grado di permettere di effettuare qualunque tipo di attività che richieda come tasso di sicurezza la propria impronta digitale.

Il pezzo forte però è il nuovo SoC che muove il tablet, stiamo parlando di Apple A14 Bionic, il nuovo processore di Apple che può tranquillamente essere definito un mostro, esso infatti sfrutta il nuovo processo produttivo a 5nm, che, come anche sottolineato dal direttore di architettura hardware, sfida le leggi della fisica, esso infatti integra al proprio interno la bellezza di 11,08 miliardi di transistor, consentendo un incremento mostruoso delle prestazioni, ben il 40% in più rispetto alla serie precedente, con un aumento incredibile delle prestazioni grafiche che, accostato alla nuova rete neurale introdotta all’interno dei processi di machine learning, consente di svolgere attività che prima erano fortemente penalizzate, dal riuscire a giocare online una sfida 6 v. 6 con texture ad elevatissima definizione e ombre e luci realistiche, fino ad arrivare ad un fotoritocco incredibilmente più accurato, il quale sfruttando appunto il neural learning, riesce a migliorare e ottimizzare le immagini sotto esame senza il bisogno dell’intervento umano, svolgendo azioni di grafica pesantissime e profonde senza problemi.

Il nuovo iPad Air, come anche sottolineato dal CEO Tim Cook, lascia la competizione nella polvere e mostra i muscoli grazie al nuovo processore a dir poco rivoluzionario, che si tratti del SoC che vedremo anche sui nuovi iPhone ?