Telegram videochiamate novità

La nota app di messaggistica Telegram è molto apprezzata dagli utenti ed è stata molto spesso preferita all’app di messaggistica rivale, ovvero WhatsApp. Nonostante questo, però, a questa applicazione mancava da tempo una feature oggi più che mai quasi essenziale, ovvero le videochiamate. Ora, però, è stata finalmente rilasciata questa nuova funzionalità.

 

Arrivano finalmente le videochiamate anche su Telegram

In occasione dell’anniversario dalla sua fondazione, Telegram ha finalmente ottenuto una importante funzionalità che gli utenti aspettavano con ansia, ovvero le videochiamate. Per il momento, questa feature è arrivata in versione alpha sia sui dispositivi dotati di Android sia sui dispositivi con a bordo IOS. Nel corso delle prossime settimane, però, verranno rilasciati vari aggiornamenti che porteranno nuove funzioni e tanti piccoli miglioramenti.

Sull’app di messaggistica gli utenti potranno quindi finalmente effettuare chiamate guardandosi in viso tramite le videochiamate. Per ora sono disponibili soltanto le videochiamate fra due persone ma più in là, come già accennato, arriveranno nuovi update che porteranno anche quelle di gruppo.

Si tratta di una funzionalità che è stata richiesta dagli utenti per molto tempo. Quest’anno, poi, in seguito alla grave situazione dovuta alla pandemia del Coronavirus, le videochiamate si sono rese davvero necessarie per poter mantenere i contatti con i propri amici e parenti, soprattutto durante il lungo periodo di lockdown.

Sul proprio sito web, Telegram ha poi spiegato: “Il 2020 ha evidenziato la necessità di comunicare faccia a faccia, e la nostra versione alpha delle videochiamate è ora disponibile su Android e iOS. È possibile avviare una videochiamata dalla pagina del profilo del proprio contatto, e accendere o spegnere la videocamera in qualsiasi momento durante le chiamate vocali. Come tutti gli altri contenuti video su Telegram, le videochiamate supportano la modalità picture-in-picture, che consente di scorrere le chat e di essere multitasking mantenendo il contatto visivo.”