postemobileLa rete Vodafone si prepara a riaccogliere PosteMobile. Infatti, il Full MVNO sotto controllo di Poste Italiane, il quale oggi opera su rete WindTre, sembra che tornerà nuovamente a sfruttare l’infrastruttura di rete Vodafone da cui aveva attinto inizialmente nel lontano 2007.
Ad oggi, con Vodafone PosteMobile aveva già firmato nero su bianco un contratto per la telefonia fissa: infatti, l’offerta PosteMobile Casa non sfrutta la rete WindTre, bensì quella di Vodafone. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

 

PosteMobile: la rete di Vodafone Italia sembra essere tornata di moda

Secondo un articolo pubblicato recentemente da la Repubblica, anche TIM aveva pensato seriamente di accaparrarsi la fornitura. Non è riuscita in questa impresa, ma comunque è stato trovato un accordo differente: grazie ad un nuovo accordo tra TIM e Poste Italiane, molto presto il gruppo controllato da Cassa Depositi e Prestiti, potrà ufficialmente commercializzare offerte a banda ultra larga tramite la sua rete di uffici postali diffusa in tutto il territorio italiano.

Di recente Poste Italiane ha effettuato un’altra dichiarazione in merito alla linea fissa, infatti sembra aver trovato in via ufficiale anche l’accordo con Open Fiber per far sì che privati ed aziende possano avere connettività Internet estremamente veloce. Per chi ha già a disposizione PosteMobile non ci sarà alcuna variazione. La sostituzione della SIM non occorrerà e il cambio da WindTre a Vodafone sarà del tutto automatico.

Il riscontro, chiaramente, verrà direttamente dai clienti i quali comunicheranno a PosteMobile se c’è stato effettivamente un beneficio da questo swtich da WindTre a Vodafone. Per il momento non è stata ancora comunicata una data ufficiale per quanto concerne il passaggio, ma probabilmente accadrà tutto a breve.