Signalcl, una nuova app che tanti ignorano ma anche molti altri stanno scoprendo solo di recente. Come si è potuto capire si tratta di una soluzione orientata alla messaggistica istantanea da vedersi come alternativa prima all’uso delle migliori applicazioni conosciute.

Il suo esordio è stato trionfale per le piattaforme Android ed iOS. Successivamente è giunto anche all’attenzione degli utenti con piattaforme Desktop su tutta la linea ed in particolare su Windows 10, macOS e LinuxOS. Il fatto che sia così speciale non è dovuto tanto al suo bagaglio di funzioni perfetta replica dei rivali ma soprattutto alla cura riposta nel concepire uno strumento completamente privato.

Soggetti di alto livello come Edward Snowden – ricordato per il suo intervento nello scandalo Cambridge Analytica – la elogiano come paladina della privacy al di sopra di tutto. I layer di sicurezza applicato alle conversazioni ed ai messaggi va ben oltre rispetto a quanto fatto dai due contendenti in carica del mondo Instant Messaging. Scopriamo insieme perché dovresti installarla al più presto.

 

Signal elimina i problemi di WhatsApp e Telegram: adesso è l’app preferita per chiacchierare in modo segreto

Instaurare una conversazione può esporci ad un rischio sicurezza nel momento in cui il fornitore di servizio non si prende la briga di occultare le informazioni scambiate in rete. Società centralizzate come WhatsApp e Telegram stanno tentando di arginare la piaga dello spionaggio in rete ma nulla possono contro una piattaforma che usa la crittografia come una vera e propria arma contro gli hacker.

Rispetto a WhatsApp, solo recentemente reduce dall’update che ha incrementato la riservatezza per chiamate vocali e video chiamate, Signal opera nativamente in segreto per ogni conversazione vocale e video sin dalla pressione del pulsante di chiamata. Contrariamente a Telegram, inoltre, non prevede errori di distrazione in fase di apertura di una chat. Di fatto è noto che per la piattaforma di Pavel Durov la sicurezza delle conversazioni è mantenuta attiva soltanto per le chat segrete con le versioni standard suscettibili a controlli ed attacchi di tipo man-in-the-middle.

Al di là di questo aspetto Signal è anche semplice da utilizzare grazie ad una UI poco invasiva che ingloba tutte le funzioni che ci possiamo aspettare e di cui abbiamo bisogno. Ampio spazio a testi formattati ed arricchimenti come emoji, GIF e sticker insieme a potenti strumenti di condivisione come quelli per l’upload ed il download di immagini, video e documenti nelle più conosciute estensioni.

Il sistema di criptaggio multi-livello assicura la sua funzione di sicurezza in ogni occasione. Grazie al Play Store di Google ed all’App Store di Apple è possibile avere il download della nuova app gratuita sul proprio telefono o tablet e per tutti gli altri sistemi compatibili descritti in precedenza. Ulteriori info sul sito ufficiale.

FONTEsignal