blank

In questi ultimi anni, a competere nel mercato delle automobili abbiamo visto un prepotente arrivo delle vetture elettriche, le quali col tempo hanno iniziato a ritagliarsi una fetta dell’utenza globale andando a smuovere l’equilibrio dinamico che c’era tra i due eterni rivali benzina e diesel.

Le auto verdi infatti, hanno spinto le varie case automobilistiche ad una gara nel presentare modelli sempre più avanzati per sottolineare la tensione delle varie aziende verso l’ecologico, una politica societaria perciò mossa sia dalla moralità che dal possibile profitto.

Nonostante la grande spinta dietro il mondo dell’elettrico, la tecnologia e il suo ecosistema risultano ancora però abbastanza immaturi, cosa che porta gli utenti a optare spesso ancora per un auto diesel.

I motivi risiedono soprattutto nei costi, sia di listino che di gestione e smaltimento, infatti smaltire il veicolo e soprattutto la sua batteria, non è ne ecologico ne economico, dal momento che, in quanto la batteria montata a bordo non è removibile, una volta defunta obbliga a liberarsi dell’intero veicolo.

Le auto del futuro non avranno questo problema

Stando alle ultime news, il governo cinese ha stanziato un corposo capitale dedicato proprio alla ricerca e alla progettazione di veicoli elettrici con batteria removibile, la quale dovrà integrare ovviamente tutte le caratteristiche necessarie in termini di autonomia e durata di vita.

Si tratta quindi di un tassello importante, il quale di certo se ben progettato rivoluzionerà non poco questo tipo di mercato, dal momento che abbatterà numerosi costi oltre al fattto che allungherà enormemente la vita di molti veicoli.