elon-musk-amazon-chiudere

Sui social ultimamente sta succedendo di tutto e rimanere aggiornati risulta difficile. Tra le tante cose successe nelle scorse ore, c’è stato anche un piccolo attacco da parte di Elon Musk nei confronti di Amazon. Secondo l’uomo, fondatore di compagnie come SpaceX e Tesla, il monopolio creato da Jeff Bezos fa male a tutti.

Questo attacco nasce da qualcosa che non ha a che fare direttamente con Musk. Apparentemente, un uomo non è riuscito ad autopubblicare il suo libro proprio tramite Amazon. Considerando che quest’ultimo è il più grande rivenditore al mondo, era come rimanere fuori da un’enorme fetta di mercato.

Secondo Amazon, il motivo dietro questo rifiuto è stato di un errore del sistema e di fatto ora il libro si può acquistare; l’autore è Alex Berenson. Detto ciò però, l’ideatore di PayPal, tra le altre cose, ha scritto: “È ora di rompere (sciogliere) Amazon. I monopoli sono sbagliati!

 

Elon Musk contro Amazon

In sostanza, il libro in questione era solo un pretesto, anche se si tratta di una creazione dai contorti un po’ complottisti. Si tratta di un piccolo scritto di 22 pagina chiamato: “Verità non dichiarate su COVID-19 e Lockdowns: Parte 1: Introduzione e conteggi e stime della morte”.

Secondo Amazon, il motivo per cui non è stato pubblicato fin da subito riguarda il fatto che non osservava le nuove linee guide imposte per gli autori. Queste linee guida sono state cambiate soprattutto per i contenuti che hanno a che fare con il coronavirus che sta girando a livello globale in questi mesi.