truffe-contatori

Manomettere i propri contatori non è la soluzione ideale, soprattutto se l’ultimo fine è quello di risparmiare sulla bolletta. Nel corso del tempo non è raro aver sentito parlare di arresti e sanzioni nate appositamente per tali circostanze ed oggi, ancora una volta, le forze dell’ordine sono state richiamate ad intervenire sul territorio nazionale al fine di mettere un punto a tali soprusi, i quali ora si manifestano anche nelle dimore residenziali.

Sempre più abituali, dunque, le contraffazioni dei contatori della luce e del gas si posizionano come la nuova frontiera delle truffe.

Contatori contraffatti: nuove denunce a livello nazionale, ecco cosa è successo

Gli ultimi giorni si sono rivelati saturi d’azione sotto questo punto di vista: non sono mancate, infatti, nuove denunce nei confronti di alcuni cittadini colti in flagrante. Pizzicati con delle modifiche grossolane ai loro contatori, gli stessi hanno subito la ripercussione della legge vista l’azione totalmente illegale da loro commessa.

I nuovi casi, inoltre, sono andati anche ben oltre il semplice utilizzo di magneti e punzonatori vedendo soluzioni del tutto eccezionali: in provincia di Catania c’è chi persino si è collegato alla tubatura del gas in modo abusivo pur di evitare conti salati a fine mese. 

Come suggerito inizialmente, la manomissione di tali dispositivi non è la soluzione ideale per risparmiare: frequenti ed istantanei cali dei consumi, infatti, rappresentano dei campanelli d’allarme per le diverse aziende erogatrici, le quali non rimarranno con le mani in mano. Per conoscere modalità di risparmio, infine, ecco le soluzioni proposte da Enel.