WhatsApp: il coronavirus fa tornare l'app a pagamento, utenti furiosi

Moltissime persone hanno utilizzato ancor di più WhatsApp durante gli ultimi due mesi, soprattutto vista l’emergenza che abbiamo vissuto. Tutti chiusi in casa ma con lo smartphone tra le mani, vera e propria salvezza per avere contatti con gli affetti personali.

Grazie alla nota applicazione di messaggistica istantanea, tutti hanno potuto effettuare chiamate e videochiamate abbreviando di conseguenza le distanze imposte. Ora la situazione è leggermente diversa, anche se non bisogna perdere il controllo, dal momento che tutti possono ricongiungersi ai parenti e agli affetti stabili. Questo periodo però ci ha insegnato la vera e propria utilità di un’applicazione di messaggistica. Tanti utenti hanno avuto a che fare sia con la parte buona di WhatsApp che con la parte cattiva, quella composta da truffe e fake news. Durante le ultime ore ci sarebbero diverse segnalazioni che starebbero parlando di un nuovo messaggio molto ambiguo all’interno della chat.

 

WhatsApp, gli utenti sanno di poter avere problemi: c’è il messaggio che parla di un ritorno a pagamento

Il mondo WhatsApp torna a tingersi di mistero dal momento che hai un nuovo messaggio avrebbe popolato le chat di diverse persone. Il testo parla addirittura di un ritorno a pagamento imminente, e più precisamente per il prossimo mese di giugno. Il testo continua dicendo che tale scelta è dovuta alla grande crisi che ha scatenato il coronavirus.

Ovviamente non dovete credere a nulla di tutto questo, visto che si tratta di una fake news messa in giro magari da qualche buontempone. WhatsApp è gratis e resterà tale per sempre.