coronavirus playstation

“Sono a casa in quarantena e non posso nemmeno giocare..o me lo riaprite istant o esco e infetto mezzo mondo sappiatelo.” Questo è il messaggio di un ragazzo italiano che circola in rete da diverse ore con il quale minaccia di infettare tutti se il suo ban a un gioco online non viene rimosso. La denuncia è già partita con tanto di manovre internazionale perché si tratta di una questione molto seria visto l’emergenza sanitaria causata dal Covid -19 che tantissimi Paesi stanno vivendo in questo momento particolare.

Coronavirus: utente minaccia di infettare tutti a causa di un ban in un gioco online

Nel mondo videoludico capita spesso di riceve lamentele a causa di ban o simili, ma in questo caso la situazione è molto più grave visto la pandemia globale. In questo caso, il ragazzo incriminato ha il nickname online di Kaiser Soze ed è residente nelle Marche secondo quanto comunicato.

La società titolare della piattaforma online ha avvisato immediatamente l’FBI in USA non appena ricevuta la minaccia del ragazzo. L’agenzia Governativa ha girato nell’immediato la questione al Centro Nazionale Anticrimine Informatico e per la Protezioni delle Infrastrutture Critiche della Polizia Postale.

Secondo le indagini svolte il nickname non si riferiva alla stessa persona, ma bensì ad un’altra. Il ragazzo che ha scritto il messaggio, comunque, ha ricevuto una denuncia dall’autorità giudiziaria per procurato allarme. I gestori dei giochi online sono molto sensibili a questo tipo di messaggio perché la situazione che si sta affrontando non è affatto facile.