blank

Da quando è iniziata l’emergenza Coronavirus, la maggior parte delle persone è costretta a rimanere a casa in una sorta di “isolamento”. A tale proposito, per superare questi momenti difficili molti utenti si stanno affidando alle app di videochiamate.

Una sorta di ritrovo virtuale, dove è possibile rimanere in contatto con amici, parenti o colleghi di lavoro. Infatti, tali applicazioni sono utili per coloro che lavorano in smart working e devono avere un mezzo di comunicazione simile per svolgere anche dei briefing aziendali. Stesso discorso vale anche per i docenti che con questi servizi messi a disposizione possono continuare le lezioni con i propri alunni attraverso lo studio online.

 

Le app migliori e più utilizzate al tempo della quarantena

Di questi tempi, ormai, le app di videochiamate sono diventate uno strumento molto utilizzato da milioni di clienti. Andiamo ad elencare di seguito, i migliori servizi del sistema Android attualmente disponibili con le relative caratteristiche:

  • WhatsApp: l’applicazione popolare di messaggistica istantanea consente di svolgere videochiamate di gruppo con un massimo di 4 partecipanti. L’uso è permesso in questo caso, soltanto tramite dispositivi mobili.
  • Skype: si tratta di una delle app più presenti in questo settore e permette di effettuare videochiamate fino ad un massimo di 50 partecipanti. L’uso è consentito sia tramite pc che smartphone, ma con l’aumentare delle persone la qualità inizia a calare.
  • Messenger: l’applicazione di messaggistica di Facebook consente videochiamate fino ad un massimo di 6 partecipanti, arrivando fino a cinquanta ma senza video. L’uso con smartphone o tablet permette di inserire dei filtri.
  • Instagram: l’applicazione consente di eseguire videochiamate fino ad un massimo di 4 partecipanti ma soltanto da smartphone. Anch’essa è adatta per videochiamate con parenti o amici.
  • Zoom: tale applicazione è molto usata ad esempio per i meeting aziendali. Prevede due versioni, una gratis ed un’altra a pagamento. La versione gratis arriva fino a 100 partecipanti ma pone un limite di durata pari a 40 minuti. L’applicazione funziona anche da pc.
  • Hangouts: l’applicazione di Google supporta fino a dieci partecipanti e prevede anche una versione a pagamento utilizzata per le riunioni di lavoro. In questo caso è previsto un massimo di 100 partecipanti.
  • HouseParty: applicazione di videochiamate fino ad un massimo di 8 partecipanti che si possono sifdare con dei piccoli giochi in tempo reale.