blankI due tentativi di frode online nascosti dietro email ed SMS divulgati da malintenzionati che si pongono l’obiettivo di rubare i dati sensibili delle vittime sono denominati: phishing e smishing. La differenza tra le due truffe riguarda esclusivamente lo strumento sfruttato per circolare, e quindi: le email, nel caso del phishing; e gli SMS nel caso dello smishing. La strategia impiegata dai malfattori per compiere l’attacco, dunque, rimane invariata, così come, nella maggior parte dei casi, la struttura delle comunicazioni dietro cui si nascondono i tentativi di frode.

Phishing e Smishing: ecco come evitare le due truffe online!

 

Al fine di proteggere i propri dati personali, le proprie carte di credito e i conti correnti è necessario imparare a sfuggire ai tentativi di frode online. 

Le truffe online, in particolar modo il phishing e lo smishing, si presentano quasi sempre allo stesso modo; tramite messaggi strutturati in modo da ingannare psicologicamente le vittime, persuadendole e intimorendole al punto da indurle ad autorizzare inconsapevolmente il furto. Ogni messaggio fraudolento, appunto, riporta informazioni che attirano l’attenzione della potenziale vittima per poi convincerla a fornire dei dati sensibili, da inserire in pagine clone create appositamente, capaci di trafugare quanto inserito.

Purtroppo non si è ancora stati capaci di bloccare tentativi di frode del genere e limitarne la diffusione in modo efficace. Ma fortunatamente, è possibile prevenire gli attacchi seguendo soltanto dei semplici consigli, ad esempio: rilevando la presenza di link o file allegati nei messaggi ricevuti, soprattutto se preceduti dall’invito a utilizzarli per l’inserimento dei dati; identificando l’indirizzo di provenienza del messaggio; ed evitando in ogni caso di fornire informazioni sensibili.