Il Massachusetts Institute Of Technology ha ufficialmente presentato il progetto di un’intelligenza artificiale che, una volta implementata dentro il portale, riuscirà a correggere o aggiornare le informazioni contenute in Wikipedia.

Come se non bastasse, secondo i ricercatori, questo nuovo algoritmo non solo correggerà le info, ma scoverà quelle false e le rettificherà scrivendo al pari di un essere umano.

Il meccanismo alla base

Stando a quanto affermato dai ricercatori, il nuovo algoritmo porterà ad un duplice vantaggio, infatti consentirà anche di scovare le fake news.

Ma come funziona questo nuovo algoritmo alla base di questa IA ?

I ricercatori hanno esposto lo studio a New York durante la conferenza Aaai sull’intelligenza artificiale, sottolineando come, grazie al machine learning, l’algoritmo ideato dai programmatori sia in grado di confrontare in modo ragionato i periodi contenuti all’interno di un testo per scovare eventuali contraddizioni.

Considerata la popolarità della piattaforma e l’enorme mole di informazione in essa contenuta, già molti programmatori avevano creato dei bot per provare a rendere la manutenzione il più autonoma possibile, ma questi si limitavano solo ad aggiornare i link scaduti e a rimuovere eventuali spam, l’attuale programma in progetto, mira a rendere tutto automatico senza intervento umano.

Il programma è ancora in fase di perfezionamento poichè non ancora pronto per essere inserito all’interno del codice di Wikipedia, infatti esso presenta ancora qualche imperfezione dal punto di vista grammatica e qualche falla di sicurezza da correggere.

In definitiva il progetto e ambizioso e senza dubbio di grande utilità, rimane da attendere che però i tempi siano maturi.