Da sempre Dyson ha prodotto impianti di purificazione dell’aria efficienti e funzionali che le hanno valso numerosi premi.

Questi impianti si limitavano ovviamente ad aumentare la qualità dell’aria indoor, ma se volessimo fare qualcosa anche outdoor ?

Recentemente il caos generato dal coronavirus ha fatto scattare la moda delle mascherine di filtraggio per proteggersi, ma a quanto pare Dyson ha in mente qualcosa di più d’effetto, ha infatti recentemente depositato un brevetto al cui interno ci è il progetto di un paio di cuffie con implementato un purificatore d’aria.

I dettagli del brevetto

Dyson ha intenzione di proporre una soluzione portatile che permetta di respirare aria di qualità in qualunque posto ci si trovi.

Andando ad osservare il brevetto si evince che l’azienda ha intenzione di inserire i purificatori dell’aria all’interno dei padiglioni, implementando una seconda banda scorrevole come diffusore e posizionabile di fronte gli orifizi delle vie aeree per permettere così di respirare aria neo-filtrata.

Un’idea interessante e unica nel suo genere, che ha come target di commercio soprattutto gli sportivi, i quali magari outdoor, vorrebbero sposare della musica di qualità a dell’aria di qualità.

Non resta che attendere gli sviluppi, poichè bisognerebbe vedere come Dyson attutirebbe il rumore dei motorini di filtraggio, senza tener conto che non sempre un brevetto è indice che un prodotto diventerà realtà.

Non ci sarebbe da sorprendersi se però entrasse in produzione, dal momento che Dyson ha già mostrato delle soluzioni outdoor al CES 2020, ovvero delle mascherine apposite per purificare l’aria, le Ao Air.