whatsapp-android-ios-aggiornamento-dark-mode-700x400

La tanto attesa modalità scura di WhatsApp è quasi pronta per il rilascio, a giudicare dai file nascosti nell’ultima versione beta dell’app. La società madre di WhatsApp, Facebook, ha riferito di aver eliminato i piani per inserire annunci mirati – ads – nelle tue conversazioni.

WABetaInfo, specializzato nell’analisi delle versioni beta di WhatsApp per scoprire le funzionalità imminenti, nell’ultima versione ha scoperto diverse nuove risorse che mostrano quanto sia vicino l’arrivo della nuova modalità dark.

WhatsApp, gli utenti chiedono a gran voce la modalità dark

Sappiamo già che probabilmente ci saranno due diverse modalità scure, ottimizzate per schermi diversi. Potrebbero includere icone appositamente progettate per la visualizzazione su sfondi neri e grigi.Alcuni beta tester sono anche riusciti a dare una sbirciatina al nuovo design grazie a un semplice trucco che coinvolge il lettore video integrato nell’app.

L’ultima scoperta è piccola, ma rivela che gli sviluppatori stanno facendo gli ultimi ritocchi prima di rilasciare la modalità dark per i test. Gli avvisi nell’app che mostrano utili informazioni di sicurezza appariranno in testo giallo in bolle grigio scuro. Si dice che il team è soddisfatto della maggior parte del nuovo design e ora sta perfezionando e ottimizzando l’interfaccia.

Inoltre, sembra che Facebook, la società madre di WhatsApp, ha deciso di eliminare i piani per inserire annunci nelle conversazioni. Come riporta il Wall Street Journal, Facebook ha sciolto una squadra che stava lavorando su un modo per trasformare le pubblicità in conversazioni. 

Tuttavia, la società prevede ancora di inserire annunci pubblicitari nella funzione Stato di WhatsApp (che funziona in modo molto simile alle storie su Facebook e Instagram) entro la fine dell’anno. Tuttavia, per il momento sembra che le chat di gruppo non siano incluse nei piani.

Altre modifiche previste più avanti nel 2020 includono un’opzione per le piccole imprese per visualizzare le loro azioni nell’app, essenzialmente trasformandolo in una vetrina in miniatura e permettendoti di effettuare ordini direttamente.