postepayLe truffe più comuni ai danni degli utenti in possesso di una carta ricaricabile PostePay possono davvero svuotare i conti correnti e rubare tutto il denaro, per questo motivo è sempre necessario prestare attenzione a ciò che viene ricevuto sul proprio account di posta elettronica.

Il malvivente cerca indiscutibilmente di fare leva sulla vostra “incoscienza o innocenza”, inviando messaggi spacciandosi per Poste Italiane e promettendo la risoluzione di problemi come “account bloccato, dati sensibili rubati” o simili, semplicemente premendo un link interno e provvedendo al collegamento all’ipotetico sito internet ufficiale dell’azienda.

 

PostePay: gli utenti devono prestare la massima attenzione

Il più esperto se ne accorge immediatamente ed evita qualsiasi contatto, ma coloro che non “masticano” e non navigano troppo nel web potrebbero facilmente cadere in tentazione e causare disastri di proporzioni bibliche. E’ infatti risaputo che il sito a cui si verrebbe collegati è gestito direttamente dai cybercriminali, in questo modo tutte le informazioni inserite al suo interno vengono memorizzate su un server non di proprietà di Poste Italiane. Il risultato è sotto gli occhi di tutti, si assisterebbe ad un furto completo dei dati sensibili, concedendo direttamente ai suddetti l’accesso immediato al denaro ed all’account stesso.

Il rischio a cui ogni giorno tutti noi siamo sottoposti è davvero elevato, è sempre necessario prestare la massima attenzione onde evitare spiacevoli incovenienti o sorprese di ogni tipo, ricordate che Poste Italiane non invia messaggi simili senza la vostra approvazione o specifica richiesta, di conseguenza se ne doveste ricevere cancellateli immediatamente senza particolari rimorsi o preoccupazioni.