PhishingPer tutto il corso del 2019 si è osservata una certa ridondanza ciclica per quanto riguarda le email di phishing che hanno fatto capo ad istituti postali e bancari. Presunte minacce ed offerte imperdibili hanno gettato l’amo verso una clientela disarmata di fronte alla possibilità di ottenere il blocco del conto corrente.

Parecchie persone hanno dato ascolto a comunicazioni diramate con carattere d’urgenza che non hanno avuto altro riscontro se non la truffa. Il sistema purtroppo funziona e non sempre è facile riconoscere una mail falsa da una regolarmente registrata dalle compagnie Unicredit, BNL e Sanpaolo. Ecco alcuni preziosi consigli per non cadere in trappola.

 

Phishing sempre più pericoloso: conti correnti di Unicredit, BNL e Sanpaolo a rischio truffa

Una mail si presenta con tono provocatorio ad informare alcuni clienti delle banche che è in atto un aggiornamento del database che richiede una modifica dei dati personali per l’accesso al profilo finanziario precedentemente registrato. Difficile capire che si tratti del famigerato fenomeno del phishing. Le email pirata giungono alle caselle di posta elettronica oppure, più formalmente, via SMS. Si richiede l’inserimento di password, pincode e credenziali di altro tipo per riuscire ad avere nuovamente l’accesso al sistema.

Ciò che inizialmente si presenta come un semplice testo allarmante si trasforma sviscerando l’efficacia di un link sospetto attraverso cui si viene dirottati su una pagina web. Questa raccoglie i dati immessi e li usa per accedere indebitamente al conto corrente tramite credenziali. Il sito appare identico a quello della banca. Solo un successivo controllo rivela il vero proprietario del dominio. Il conto, in tali condizioni, viene azzerato rapidamente.

L’attenzione deve essere massima contro questa truffa in quanto una volta fornite le credenziali tutto avviene nel giro di pochi minuti ed un intervento di blocco carte e conti  potrebbe non sortire alcun effetto tangibile. Bisogna SEMPRE ricordare che le banche NON mandano email o contattano direttamente gli utenti in occasione di modifiche importanti.