star wars streaming pirata

I criminali informatici stanno pericolosamente approfittando del successo cinematografico del momento, e Star Wars: L’ascesa di Skywalker diventa il pretesto perfetto per piazzare truffe informatiche che possono svuotarvi facilmente i conti correnti. Il perché succede questo si traduce nella spasmodica ricerca di un sito di streaming pirata che trasmetta il film senza che andiate al cinema. Per questo i cybercriminali sfruttano i portali che offrono i film piratati in streaming diffondendo malware per rubare i dati personali degli utenti.

L’ultimo film di George Lucas viene dunque cercato su Google accanto a parole come “streaming online”, “torrent”, “download” e altri possibili modi per aggirare il copyright dei contenuti. E come ben sappiamo, sono tantissimi gli utenti che cadono nella trappola degli hacker.

 

Star Wars: uno streaming pirata svuota facilmente i conti correnti

Normalmente, un sito pirata attrae gli utenti con la promessa che vi farà vedere il vostro film preferito gratuitamente e comodamente da casa. Ma quello che non sapete è che spesso tali pirati chiedono e ottengono i dati delle carte di credito di molti utenti con la scusa di di verificare che abbiano l’età giusta per avviare lo streaming.

Spesso i siti più pericolosi si avvalgono di domini e URL che copiano quasi esattamente il nome ufficiale del film e si travestono da siti puliti con tanto di supporto tecnico e contenuti veritieri. Gli utenti vengono così ingannati credendo che il sito web sia in qualche modo appartenente alla produzione del film ufficiale. Quello che viene definito come “metodo Black SEO” consente ai criminali informatici di divulgare tecniche di phishing sfruttando il page rank di Google che piazza le loro pagine ai primi posti nelle ricerche.

Per citare un esempio della gravità del problema, il popolare antivirus Kaspersky ha rilevato 285.103 tentativi di infettare utenti mentre cercavano i film della saga di Star Wars.