Il 2019 sembra volgere ormai al termine, e con se porta ricordi belli e alcuni un pò costosi. Le compagnie telefoniche hanno deciso che proprio al rientro dalle vacanze estive di applicare dei rincari che hanno reso quest’ultimo sicuramente meno piacevole.

Operatori telefonici: i rincari da settembre 2019

Tra le bollette o semplici sms, non tutti hanno notato che nel totale di pagamento ci sono stati dei rincari che vanno dal semplice euro fino ad arrivare a tre. Per molti non è una grande differenza, ma dovete pensare che a tale rincari non sono state ampliate le promozioni nel loro contenuto, e ciò ha reso molti clienti parecchio insoddisfatti.

A settembre 2019, dopo le vacanze estive, tutti gli operatori telefonici hanno deciso di cogliere di sorpresa molti clienti che hanno notato nel loro credito telefonico o nella bolletta dei piccoli rincari senza che essi abbiamo applicato promozioni aggiuntive, come si poteva pensare a servizi in abbonamento. Tutto invece è tranquillo, ma le compagnie hanno aggiunto dei rincari sulle nostre promozioni, che spesso contengono un pacchetto all-inclusive.

L’avviso di un mese antecedente ai rincari è avvenuto, come nelle piene norme legislative, ma alcuni non hanno fatto caso da quando quesa tassazione avrebbe incominciato a sottratta al loro portafoglio, ulteriori soldi.

Wind ha infatti applicato una maggiorazione che va da 1 Euro a circa 2.50 Euro per tutte le promozioni che rientrano nella atteggia Wind Smart; Vodafone segue la scia applicando questa tassazione che raggiunge i 2 Euro sulle promozioni Special Unlimited e Tim, per tutte le promozioni che fanno parte di Ten Go e Planet Go.