samsung-note-9-android

Chi vuole una beta? Apparentemente i top di gamma delle ultime due generazioni di Samsung. Ne stanno ricevendo. A parte gli scherzi, il colosso sudcoreano si sta veramente impegnando per aggiornare questi dispositivi alla nuova versione di Android. Ci sta riuscendo, e anche in anticipo rispetto alla tabella di marcia rilasciata direttamente da loro. A questo giro il protagonista è il Galaxy Note 9 il quale ha ricevuto una nuova beta, ma la release finale potrebbe essere nelle vicinanze.

Di recente, i Galaxy S10 hanno iniziato a ricevere l’aggiornamento ad Android 10. Sebbene questo rilascio era previsto per l’inizio del 2020, Samsung ha anticipato. La patch, prima comparsa in Germania, ha iniziato a raggiungere altri paesi, compreso il nostro. A seguire, anche il Galaxy Note 10 ha ricevuto la patch dedicata. Il Galaxy Note 9 sarà il prossimo?

 

Samsung Galaxy Note 9 e la nuova patch

La beta in questione non porta solo qualche correzione e miglioria, ma la suo interno presenta la patch di sicurezza di dicembre 2019, la stessa rilasciata per i modelli sopracitati.  Per quanto riguarda le correzioni, riguardano principalmente l’arresto anomalo dell’interfaccia utente Samsung DeX. Un altro inconveniente fastidioso era il riavvio del dispositivo in seguito alla connessione a un hotspot mobile. Tutto questo più una correzione di bug minori fanno pesare la beta 325 MB; il codice identificato è N960FXXU4ZKH.

Il rilascio è al momento circoscritto al Regno Unito e a seguire ci sarà quello globale. Come forse saprete, non tutti i modelli compatibili possono ricevere tale aggiornamento. Soltanto chi è iscritto all’applicazione Samsung Members può fare il passaggio di beta.