Wind Smart 9 Easy 10, coupon disponibili fino al 19 marzo

Purtroppo questo autunno ha portato alle ennesime brutte novità per i clienti di telefonia fissa. Questa volta ad essere protagoniste sono le modifiche sulle operazioni di ricarica del credito. Così come TIM e Vodafone, anche Wind ha modificato le sue politiche in questi termini.

Seguendo la scelta commerciale dei due principali rivali, anche il gestore ragione ha deciso di eliminare le stretch card per la ricarica dei tagli minimi, quelli da 5 e 10 euro. Al tempo stesso, l’operatore ha inserito un nuovo metodo per aumentare il proprio credito residuo.

 

Wind lancia le sue Ricariche Special ma la novità non è positiva

Nel corso di queste settimane Wind ha presentato le sue inedite Ricariche Special. Nei rivenditori autorizzati i clienti potranno acquistare una ricarica dal valore di 10 o 5 Euro: il credito previsto però in questi casi sarà di 9 o 4 euro.

Ad un primo sguardo, quindi, sembra proprio che con le Ricariche Special si ripresenti la commissione di un euro. In realtà, l’euro extra previsto da Wind serve ai clienti per attivare un bonus legato alla stessa ricarica. Una volta conclusa l’operazione gli utenti potranno usufruire di telefonate ed internet no limits da utilizzare in una giornata.

Le Ricariche Special non hanno intercettato, come prevedibile, il favore positivo del pubblico. Ad ogni modo, attraverso il suo sito ufficiale, Wind ha aggiunto due nuovi tagli di ricarica senza commissioni da 4 euro ed 11 euro.