huawei-mate-30-pro-google-play-services-android

Huawei potrebbe presto essere in grado di attingere dalla sua catena di approvvigionamento degli Stati Uniti secondo una storia pubblicata all’inizio di questa settimana sul New York Times. Essere inseriti nell’elenco ha vietato al produttore cinese di accedere a componenti e software dalla sua catena di fornitura statunitense; nel 2018 la società ha speso $ 11 miliardi per forniture basate negli Stati Uniti.

Il divieto impedisce a Huawei di concedere in licenza i servizi Google Play di Android. Questo insieme alle principali app Google come Play Store, Maps, Search, Gmail e YouTube per citarne alcuni. Di conseguenza, la serie Mate 30 recentemente annunciata di Huawei utilizza la versione open source AOSP di Android. Lo store è App Gallery di Huawei.

Huawei potrebbe tornare con Google Play sui suoi smartphone

Huawei inizialmente prevedeva che avrebbe spedito 300 milioni di telefoni per superare Samsung e Apple e diventare il più grande produttore di smartphone al mondo entro la fine di quest’anno. Per la prima metà del 2019, la società ha consegnato 118 milioni di unità; mentre il dato è aumentato del 24% rispetto alla prima metà del 2018. Tuttavia, Huawei potrebbe trovarsi dietro a Samsung e Apple.

Leggi anche:  Honor, ad ottobre previsto il lancio di due smartphone top di gamma

Il rapporto del Times afferma che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ordinato ai funzionari di dare ad alcune società statunitensi il “via libera”. Ciò per iniziare a spedire forniture a Huawei, ma questo potrebbe non significare nulla.

Il rapporto rileva che, nonostante il divieto, ci sono alcune aziende degli Stati Uniti che sono stati in grado di spedire ad Huawei. Come ? Etichettando le loro spedizioni come merci non americane o spedendo le loro forniture alla società cinese al di fuori degli Stati Uniti.

Micron Technology, il fornitore di chip di memoria, ha dichiarato a giugno che la società ha ripreso le spedizioni con la società cinese dopo aver esaminato le regole dell’elenco delle entità.