WhatsApp video chiamata vocaleWhatsApp rappresenta il centro del nostro mondo. Sblocchiamo il telefono centinaia di volte al giorno per scoprire cosa si nasconde dietro la notifica di un messaggio o di un contenuto. Ad ogni modo, negli anni il tasso di interazione fisica con l’app è diminuito grazie all’utilizzo dei comandi vocali.

Oggi possiamo scrivere lunghe porzioni di testo grazie al motore di sintesi presente nelle tastiere software. Possiamo anche inviare messaggi a voce senza entrare nell’app, mentre siamo alla guida della nostra auto o nel comfort di casa nostra. E adesso è possibile anche lanciare una video chiamata sfruttando alcune opzioni previste da Google con la nuova versione del suo assistente vocale.

Scopriamo insieme le novità che si celano dietro il nuovo aggiornamento che BigG sta rilasciando gradualmente per il suo Google Assistant.

 

WhatsApp: come avviare una chiamata video con un contatto senza prendere in mano il telefono

La novità WhatsApp più importante del momento si deve a Google ed al suo prodigo team di sviluppo che concede la funzionalità di accesso esclusivo ai contatti delle chat. Come per i messaggi, anche le video chiamate ottengono il privilegio di una interazione hands-free che facilita le operazioni di contatto incrementando la sicurezza. Chi dispone uno stand per smartphone in auto trae il beneficio di una piattaforma aggiornata che passa per Assistant di Google.

Il nuovo assistente integra ora il supporto diretto a chiamate standard e video con comandi specifici. Sarà possibile, dalla versione aggiornata, richiamare le funzioni dell’app con “Ehy, Google, video WhatsApp UTENTE”. Con questo semplice comando verrà avviata velocemente una chiamata video. Allo stesso modo possiamo utilizzare le funzionalità di chiamata solo voce dicendo  “Ehy, Google, chiamata WhatsApp UTENTE”. Dove ad “UTENTE” dovremo sostituire il nome da noi assegnato al contatto in rubrica.

Come tutte le nuove funzioni Google si attende il rilascio ufficiale in Italia. Al momento l’azione è limitata al mercato interno degli USA. Funziona solo in lingua inglese ma arriverà presto anche da noi.