Huawei-Mate-30-pro-presentazione-700x400

Huawei ha annunciato tramite il suo account Twitter ufficiale che svelerà la serie Mate 30 il 19 settembre. Mate 30 Pro sarà il telefono non pieghevole più avanzato del produttore rilasciato quest’anno.

Il 16 maggio, il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha inserito Huawei nella sua Entity List per motivi di sicurezza. Ciò impedisce all’azienda di accedere alla catena di approvvigionamento statunitense. Mentre vengono fatte alcune eccezioni per consentire a Huawei di servire i clienti esistenti, il produttore è bloccato dall’acquisto di chip di memoria da Micron e altri componenti da Intel e Qualcomm.

Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro, cosa aspettarsi

Ciò che potrebbe danneggiare maggiormente la società è la negata concessione della licenza di Android Play Services per i nuovi dispositivi. La scorsa settimana, Google ha detto ai media che la linea Mate 30 non sarà in grado di utilizzare la versione di Android con cui. Inoltre, i device non saranno in grado di utilizzare le principali app Android di Google o includere il Google Play Store.

Mentre Huawei ha presentato il proprio HarmonyOS il mese scorso , la società ha dichiarato che non utilizzerà il nuovo software su dispositivi di fascia alta. Huawei potrebbe dover passare a una versione open source di Android simile alla variante FireOS utilizzata da Amazon per i suoi tablet.

La società vende molto bene in Cina

Anche se Huawei decide di installare una versione open source di Android sui telefoni Mate 30, i modelli venderanno comunque abbastanza bene in Cina. Il divieto ha innescato un’ondata di patriottismo tra i consumatori cinesi che ha portato Huawei a rivendicare il 38,2% del mercato interno durante il secondo trimestre. Questo è più del doppio della quota di mercato del 18,3% in Cina di proprietà del secondo classificato Oppo da aprile a giugno.

Si ritiene che Huawei Mate 30 Pro sia dotato di un display AMOLED da 6,7 ​​pollici che avrà una frequenza di aggiornamento di 90Hz. È il 50% più veloce rispetto alla frequenza trovata sui display degli smartphone tradizionali e porterà a un’animazione più fluida per i giocatori. Potrebbe anche ridurre la durata della batteria, motivo per cui Mate 30 Pro dovrebbe essere fornito con una batteria con capacità di 4500 mAh all’interno.

Ad alimentare entrambi i nuovi device della società ci sarà il chipset Kirin 990 di Huawei. Progettato dalla sua unità HiSilicon, il SoC è prodotto da TSMC usando il suo processo a 7 nm e includerà un chip modem 5G integrato e un’unità di elaborazione neurale (NPU) per attività di intelligenza artificiale.

Per quanto riguarda il lato fotocamera, quattro di esse saranno all’interno del modulo circolare del Mate 30 Pro. Potremmo vedere due snapper da 40 MP (uno per uso primario, l’altro per scatti ultra grandangolari che offrono un campo visivo di 120 gradi), una teleobiettivo da 8 MP con uno zoom ottico 5x e un Time of Flight (ToF ).