Asus Zenfone 6: interfaccia stock, prezzo onesto e fotocamera flip. Cosa volere di più?Mentre i produttori stanno orientandosi verso soluzioni come “la pinna” o “la pop-up“, Asus sorprende tutti (un po’ come Samsung con il suo A80) e propone la fotocamera “flippabile”. Un unico modulo che mediante un pulsante virtuale nel Menù dell’interfaccia di sistema, “flippa” la fotocamera utilizzando la medesima sia come posteriore che come anteriore. Molti Si e molto NO, ma vediamo tutti i dettagli nella recensione completa.

Estetica e dimensioni

Partiamo dal display: un bellissimo pannello IPS da 6.4 pollici in risoluzione FullHD+, ossia 2340×1080 pixel con una densità di 403 ppi. A proteggere il tutto un Corning Gorilla Glass 6. Bordi curvi ma non curvati come OnePlus 7 Pro. Non troviamo interruzioni nel display. Non troviamo notch o gotch e tantomeno altri elementi che possono disturbare la visione. Dimensioni importanti e peso ancor più importante: 190 grammi e ben 9.2 mm di spessore, mentre l’altezza è di 159.1 mm e la larghezza di 75.44 mm. Nella parte superiore lo speaker per la capsula auricolare e un led di notifica. Inoltre è in alluminio, ben realizzato. Il tasto per l’accensione e spegnimento e uno programmabile (non con App di terze parti, purtroppo) sono presenti sul lato destro.

Il lettore per le impronte è sul retro e non va affatto male. Sul versane superiore c’è la famosa fotocamera flippabile, un po’ contro tendenza in un mercato in cui i produttori inseriscono sensori “come se non ci fosse un domani“. Perdonate l’espressione così “grezza” ma è quella che rende di più il concetto. A farmi storcere il naso ci ha pensato il motorino di avviamento: rumoroso e a volte impreciso e si blocca a metà corsa. Non capisco se dipenda dal nostro esemplare o funzioni così su tutti i modelli, ma è una caratteristica che non sono riuscito ad apprezzare.

Batteria e connettività

La batteria da 5000 mAh si è fatta amare dal primo giorno di utilizzo. Scaricare lo smartphone diventa una di quelle piccole sfide giornaliere con me stesso. Anche impegnandomi non sono riuscito a scaricare Zenfone 6 in un giorno. Che dire quindi? La batteria è promossa a pieni voti con lode e bacio accademico.

A bordo è presente anche la radio FM, la usb di tipo C, GPS Glonass, Wifi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0 e NFC per i pagamenti smart.

Caratteristiche hardware e software

A bordo del device è presente il classico processore da top di gamma, lo Snapdragon 855 con GPU Adreno 640, 6 Gb di RAM e 64GB di storage interno. Ecco, forse mi sarei aspettato 2 Gb in più per la RAM così più memoria interna, ma considerato il prezzo da “mediogamma” non mi lamento. Almeno troviamo la possibilità di espanderla con una microSD.

Leggi anche:  ASUS ROG Phone 2 è ufficiale: ecco il nuovo gaming phone di ASUS

Il software poi si basa su una interfaccia simil Android Stock. Asus rinuncia alla ZenUI pesante e anche poco “moderna”. Il sistema si basa su Android 9.0 Pie e gira veramente molto bene, complici anche le poche App blootware installate e un hw da primo della classe.

Fotocamera

Troviamo soltanto due fotocamere flippabili come abbiamo già detto, incastonate in un unico modulo. I sensori sono da 48 e 13 Megapixel con apertura di f 1.79 e f 2.4. Il secondo sensore è grandangolare, come vuole il trend del momento. L’angolo della fotocamera si può modificare da uno slide all’interno dell’applicazione o attraverso i comodi tasti per il volume. Non avremo però un dispositivo waterproof, quindi niente certificazione IP67. Come OnePlus7 Pro, il sistema riconosce la “caduta” e in tal caso richiuderà immediatamente il motorino. Interessante poi la modalità “panorama” che ci permette di sostituire la nostra mano, spesso imprecisa, nelle fotografie, appunto, panoramiche.

Divertentissima la funzione che permette di seguire un soggetto in stile “operatore video”. Il software aggancerà il soggetto e lo seguirà nei suoi movimenti. Nella recensione video potrete vedere tale feature con il nostro Manuel che gira per la stanza e la fotocamera lo segue come se fosse un operatore video.

Gli scatti sono assolutamente nella media, esattamente in linea con la concorrenza. I video vanno molto bene peccato per l’audio non al top e che tende ad essere ovattato in alcuni contesti, forse dovuto al meccanismo del motorino del modulo della fotocamera.

Prezzo e conclusioni

Il prezzo di 499 Euro per questo Asus Zenfone 6 è assolutamente onesto e in linea con la concorrenza. Qui vi lasciamo il link per acquistarlo direttamente da Amazon. Che dire? Un device che si fa amare utilizzandolo e che ci ha convinto abbastanza. Magari una fotocamera più performante, magari un motorino più preciso e una migliore attenzione ai dettagli sarebbe stata gradita. Voi che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Asus Zenfone 6

499,00 Euro
7.3

Materiali

8.0/10

Prestazioni

8.0/10

Prezzo

9.5/10

Design

6.0/10

Dimensioni

5.0/10

Pro

  • Batteria
  • Feature fotocamera
  • Prezzo onesto
  • Interfaccia simil stock

Contro

  • Meccanismo flippabile
  • Tastino non programmabile con app di terze parti