apocalisse nel mese di luglio seconda la profezia dei maya

La fine del mondo non è lontana, anzi, è pressochè imminente secondo una nuova profezia Maya che vedrebbe l’apocalisse scatenarsi proprio nel mese di luglio 2019. Il 12 dicembre 2012? Una burlata o forse un errore di interpretazione degli studiosi. Questa volta, invece, la profezia sembrerebbe realistica e confermata da un’avvenimento in Oriente.

Fake news o realtà? Ecco cosa hanno predetto i Maya e come avverrà la tanto spaventosa Apocalisse

Come per ogni tipo di profezia vi sono utenti che l’hanno sposata ed utenti che, invece, l’hanno categorizzata direttamente come una fake news. Sebbene le prove in merito all’inizio del’apocalisse siano realmente poche, negli ultimi giorni un presagio negativo si sarebbe abbattuto sul mondo.

Nell’estremo oriente, nel mondo del Sol Levate in particolare, sarebbero stati ritrovati tre pesci morti sulla riva dell’acqua: ciò rappresenterebbe un pericoloso presagio di morte da generazioni ostentato. Cosa dicono i Maya, invece? Beh, secondo l’antico popolo durante questo mese vi saranno catastrofi diverse: terremoti, inondazioni e così via.

Come abbiamo già visto, le profezie di questa antica popolazione non sono sempre affidabili e nel corso di tempo, tra le loro e quelle di altri personaggi, il mondo sarebbe dovuto finire diverse volte. Nonostante ciò, c’è chi sta iniziando a dubitare della realtà di queste parole collegando il fatto anche alla recentissima eruzione dello Stromboli. Ciò che consigliamo noi è di appassionarsi a tali notizie, ma di iniziare a pensare concretamente per un’altra tipologia di apocalisse che ci poterà davvero alle fine dei nostri giorni: il riscaldamento globale.