DVBT2 decoder gratis

Con il 2020 arriveranno in Italia, e nel resto del mondo, tantissime nuove tecnologie pronte a rivoluzionare il mondo del tech. Tra le tante innovazioni tecnologiche in arrivo, ce ne sono molte che miglioreranno la vita quotidiana di milioni di persone e altrettante che, invece, non saranno molto gradite. Tra queste, una in particolare, riguarda il digitale terrestre. Molto presto, infatti, gli Italiani che vorranno continuare a guardare i canali televisivi di Rai e Mediaset, si ritroveranno ad affrontare un nuovo cambio di digitale terrestre che li porterà ad adattarsi al nuovissimo DVBT2.

Il principale motivo del passaggio al nuovo standard televisivo, è l’imminente arrivo del tanto atteso 5G. Per permetterne il funzionamento, infatti, l’attuale digitale terrestre dovrà, obbligatoriamente, cedere le proprie frequenze. Di conseguenza saremo tutti obbligati a migrare verso il DVBT2 e le sue future frequenze. Scopriamo di seguito cosa ci aspetta.

DVBT2: italiani chiamati ad aprire il portafoglio, presto si cambierà TV o Decoder

In questo momento, la domanda che tutti gli Italiani, ad oggi, si stanno ponendo è: “Non sono interessato al 5G, potrò non effettuare il cambio?” Rispondiamo da subito che NO, il passaggio al 5G non sarà obbligatorio. Ognuno, infatti, sarà libero di decidere se acquistare un nuovo Device per migrare verso il nuovo standard di rete mobile ultra veloce, non dopo però aver visionati i costi delle tariffe future. Per quanto riguarda il DVBT2, invece, chiunque voglia continuare a guardare i canali Rai e Mediaset, dovrà obbligatorio mente effettuare il passaggio nuovo digitale terrestre. Molto presto, quindi, si creeranno due possibili situazioni:

  • Chi ha un televisore acquistato precedentemente al 2018, e quindi non di ultima generazione, sarà obbligato a cambiarlo o, per ammortizzare i costi, ad acquistare un decoder con supporto al DVBT2
  • Chi ha un televisore di ultima generazione, invece, dovrà semplicemente effettuare una nuova ricerca dei canali.