MediaTek ha annunciato ufficialmente un nuovo chipset di fascia alta per dispositivi con modem 5G. Trattasi del nuovo SoC 7nm (apparentemente senza nome), primo nel suo genere.

Le attuali soluzioni 5G di Qualcomm e Samsung fanno uso di modem esterni, che funzionano bene, ma assorbono molto, un po’ come i primi telefoni LTE. Il modem integrato Helio M70 5G incluso nel nuovo chipset di MediaTek sarà probabilmente molto più efficiente dal punto di vista energetico. Tuttavia, ha alcune pecche. Questo modem può connettersi a reti NG 5G sub-6GHz, ma non funziona con le reti mmWave a frequenza più alta (e larghezza di banda superiore) che vengono implementate da alcuni operatori, sopratutto negli USA – sebbene sia possibile integrare un supporto esterno. Ricordiamo che il modem Helio M70 funziona anche con reti 2G, 3G e 4G.

MediaTek si prepara al lancio sul mercato del suo nuovo chipset a 7nm

Questo modem integrato è in grado di raggiungere fino a 4,7 Gbps (download) e 2,5 Gbps (upload). Include il supporto per HPUE, LTE e 5G a doppia connettività (EN-DC) e funzionalità per il risparmio energetico. Il nuovo chipset è costruito su un nodo 7nm e include i più recenti core CPU ARM A77 e GPU Mali G77, entrambi rivelati solo negli ultimi due giorni e che dovrebbero offrire un’ottima esperienza. C’è anche una “nuovissima unità di elaborazione AI” che rimane anonima. A quanto pare MediaTek lo considera degno di nota. Il chipset supporta anche la codifica video 4K e la decodifica a 60 fps, e sensori da 80 MP.

Leggi anche:  5G: svelate le ultime offerte di Tim, Wind Tre, Vodafone e Iliad

Il nuovo SoC di MediaTek sarà campionato ai produttori nel terzo trimestre di quest’anno, anche se non ci si aspetta che i dispositivi vengano spediti con questo chip subito. Probabilmente vedremo più chipset integrati 5G annunciati da Qualcomm e Samsung, e potrebbero persino battere MediaTek sul mercato. Vi terremo aggiornati appena sapremo di più su questo nuovo chipset.