Wind

Da quasi due anni roaming all’esterno non rappresenta più un problema per i clienti di telefonia. Tutti gli utenti con una ricaricabile TIM, Vodafone, Wind Tre o Iliad possono navigare in rete nei 28 paesi membri dell’Unione Europea (nella lista sino ad avvenuta Brexit è compreso anche il Regno Unito). Dopo una fase di conoscenza, però, sono emerse alcune complicazioni.

 

Wind, un nuovo algoritmo per poter utilizzare i Giga internet in roaming

Molti utenti, praticamente la maggior parte dei consumatori del continente, hanno avuto da ridire contro le compagnie telefoniche. La colpa, stando alle segnalazioni, è tutta dei pochi Giga disponibili per la connessione internet 4G durante viaggi di breve o media durata.

Ad inizio anno, la questione è stata fonte di discussione da parte delle stesse istituzioni europee. Per fortuna, già dai primi mesi del 2019, la maggior parte dei provider ha decisione di aumentare i Giga disponibili fuori dei propri confini.

Il primo gestore insieme a Vodafone a rivedere le sue soglie è stato Wind. Il provider arancione, conscio delle indicazioni dell’UE, offre ora un servizio garantito a chi vuole connettersi in internet fuori dalla propria nazionale. Il calcolo dei Giga si basta su uno speciale algoritmo. Per scoprire la soglia è necessario collegarsi su questo sito.

Leggi anche:  Wind sbaraglia Vodafone e Iliad con una nuova strepitosa offerta

È possibile calcolare di persona la soglia messa a disposizione da Wind. Il calcolo si basa su questa formula: costo della ricaricabile attiva /(diviso) 5,49 x (per) 2.