rimodulazioni TIMTIM Mobile prende in considerazione l’idea dell’antagonista Vodafone Italia e stabilisce una fantasiosa rimodulazione per alcune sue offerte di rete 4G. A partire da questo mese chi non ricarica in tempo il suo numero subisce un addebito di 1 euro al giorno. Scopriamo di più attraverso l’esame dell’SMS informativo giunto in queste ore agli utenti.

 

TIM rimodula le tariffe: se non ricarichi paghi 1 euro al giorno

Le offerte TIM coinvolte nel nuovo piano di modifica contrattuale sono quelle soggette al rinnovo spontaneo con credito residuo. Al primo rinnovo utile successivo al 28 aprile 2019 chi non ricarica in giornata deve prevedere 0,90 euro in più al primo evento di traffico (chiamata, SMS o connessione dati). Se dopo 24 ore non si è effettuata la ricarica scatto un secondo addebito del medesimo importo che verrà tariffato su credito residuo e scalato alla successiva ricarica oltre il costo della promo scelta.

Nel corso di questi 2 giorni si potranno effettuare chiamate, inviare SMS e navigare senza limiti sulla rete TIM 4G, anche se a caro prezzo. Nessun addebito se non si effettuano chiamate o SMS e se si ha l’accortezza di disabilitare la connessione dati mobili.

Leggi anche:  TIM, saldi di inizio primavera: nuova offerta con 30 Giga a costi da ribasso

TIM sta informando i suoi clienti della modifica attraverso un messaggio SMS informativo. Si può leggere che esiste la possibilità di recedere gratuitamente dalla rimodulazione senza oneri finanziari. Basta inviare regolare modulo di disdetta attraverso uno dei mezzi telematici messi a disposizione dal gestore.

 

TIM rimodulazioni offerte: SMS informativo

“Modifica contrattuale: per consentirti l’utilizzo dei servizi TIM anche quando esaurisci il credito, dal 28/4 puoi chiamare, navigare e inviare SMS senza limiti a 0,90 euro/giorno, solo se effettui traffico, fino ad un massimo di 2 giorni. Se invece hai o attivi TIM Ricarica Automatica, non resti mai senza credito. Entro il 27/4 puoi recedere dal contratto o cambiare operatore, senza penali ne’ costi di disattivazione, e mantenere attiva l’eventuale rateizzazione del prodotto, compilando i moduli ‘cessazione linea’ e ‘diritto di recesso’ su tim.it o inviandoli via PEC a disattivazioni_clientiprivati@pec.telecomitalia.it o andando nei Negozi TIM. Info su tim.it/info o chiamando il 409168.”