smartphone pericolosi radiazioni

Con il passare degli anni, abbiamo visto come i dispositivi mobili si sono evoluti; oggi, sul mercato sono disponibili smartphone di ultima generazione dotati di connessione mobile e anche wi-fi. Molti consumatori però, non sono così felici perché hanno sempre più paura delle onde elettromagnetiche che gli smartphone emettono; ma quanto realmente fanno male gli smartphone al nostro corpo umano?

Radiazioni smartphone: ecco quanto fanno male al nostro corpo realmente

Ogni smartphone prima di inserirsi nel mercato per la vendita, è accuratamente controllato perché ogni dispositivo mobile non deve superare il limite del valore SAR; il SAR non è altro che il valore (in percentuale) di quante onde elettromagnetiche il corpo umano assorbe nel momento in cui, è esposto ad uno smartphone. La normativa europea consente un massimo del valore SAR di 2 watt per chilo per ogni dispositivo mobile; a condurre tali controlli è l’Ufficio Federale per la Protezione dalle Radiazioni del Governo della Germania che analizza accuratamente ogni smartphone.

Leggi anche:  Radiazioni: gli smartphone Xiaomi, Huawei e Apple hanno i più alti valori SAR

A questo proposito, il sito web Statista aggiorna periodicamente una lista degli smartphone con il valore SAR maggiore e gli smartphone con il valore SAR minore; a quanto dice la lista, gli smartphone che hanno un valore SAR minore e di conseguenza, non sono così pericolosi per il corpo umano sono:

  • Samsung Galaxy Note 8 con 0,17 W/kg;
  • ZTE Axon Elite: 0,17 W/kg;
  • LG G7 con 0,24 W/Kg.

Mentre gli smartphone che hanno un valore maggiore di SAR sono:

  • Xiaomi Mi A1: 1,75 W/ kg;
  • OnePlus 5T: 1,68 W/kg;
  • Xiaomi Mi Max 3: 1,58 W/kg;
  • OnePlus 6T: 1,55 W/kg.