offerte winback Wind

Wind, a differenza degli altri gestori, in questo inizio del 2019 non ha previsto aumenti per i costi delle ricaricabili e degli abbonamenti. Nonostante questo, però, nelle ultime ore è emerso un piccolo ritocco di listino da parte di Wind per un servizio legato alla portabilità del numero.

Wind, aumentano il costo per il passaggio di credito ad altro operatore

Il gestore ha infatti deciso di aumentare il costo per il passaggio del credito ad un altro operatore. Quando un utente sceglie di migrare verso un provider rivale (sia esso TIM, Vodafone o Iliad) attualmente è prevista una piccola tassa di 1 euro per il trasporto del credito residuo. A partire dal prossimo 28 Gennaio, il prezzo si alza e diventa di 1,60 euro, ovviamente una tantum.

Questa mossa di Wind – ovviamente lecita – rappresenta un ulteriore deterrente per quelle persone che vogliono passare ad un’altra compagnia. Come sempre, tutta l’operazione di portabilità mantiene i tempi standard. Allo stato attuale il passaggio da una linea vecchia ad una nuova comporta un attesa massima di tre giorni lavorativi.

Leggi anche:  Wind: come evitare che la propria SIM 4G venga disattivata per sempre

Non è questa l’unica novità del 28 Gennaio. Sempre da questa data, per i clienti che decideranno di entrare all’interno della famiglia Wind, i primi passi saranno molto più semplici. A dispetto delle attuali norme, la promozione scelta dall’utente sarà attiva da subito. I clienti che rendono operativa una SIM dovranno attendere un SMS informativo per iniziare ad utilizzare la rete.