copertura di rete miglior operatore dell'anno 2018

Eccoci a un punto di svolta per gli operatori di telefonia e per i produttori di smartphone. La fine dell’anno 2018 e l’inizio del nuovo rappresentano infatti un momento di bilanci, non solo quelli finanziari, quanto piuttosto il feedback di gradimento ricevuti dall’utenza per i loro prodotti o servizi. Nell’articolo che state leggendo ci concentriamo sugli operatori telefonici, in particolar modo sulla resa delle loro connessioni di rete.

Grazie all’ingresso nel nostro Paese di un operatore telefonico low cost come Iliad, possiamo dire che la stagione appena conclusasi è stata una delle più emozionanti soprattutto per la guerra dei prezzi che ha dato vita a un ribasso significativo nelle tariffe. Tutto a nostro vantaggio.

Velocità e copertura del segnale: chi è stato il migliore operatore 2018

Per quanto riguarda la copertura di rete non ci sono state sorprese, poiché TIM domina incontrastato sul territorio italiano sulle reti 2G, 3G e 4G. Nonostante qualche problema finanziario, l’operatore è riuscito a consolidarsi nell’élite della telefonia, investendo in maniera solida anche sullo sviluppo del 5G. Seguono subito a ruota Vodafone e Wind 3, con Iliad leggermente indietro complice un’infrastruttura ancora non proprietaria.

Nell’ultimo bimestre Iliad sembra aver guadagnato molte posizioni nel gradimento dei suoi clienti in merito alla connessione di rete, tanto da posizionarlo a cavallo 2018-2019 anche davanti a Wind e 3 Italia. Il tutto nonostante Iliad si appoggi in ran sharing proprio sulle reti del doppio brand.

Per quanto concerne invece la velocità di connessione in 4G, Vodafone è il migliore operatore. Ha raggiunto una qualità nella connessione 4G e 4.5G che nemmeno TIM riesce ad avvicinare, toccando punte anche di 50 Mbps in download in alcune città italiane. Il test del 5G a Milano ha dato inoltre risultati insperati, per un operatore che punta forte sull’innovazione e sulla velocità di rete. Segue TIM a distanza, mentre Wind 3 e Iliad offrono uno standard 4G appena sufficiente in download e upload.