WhatsApp: il trucco semplicissimo per scoprire nome e cognome di chi ci ha nloccato

WhatsApp è sempre utilissimo quando si vuol condividere in pochi click la propria posizione geografica. Lo strumento è sempre più utilizzato dagli utenti ed è sempre più indispensabile in situazioni critiche. Quando ci si perde in auto o quando si cerca aiuto da un amico o un conoscente, ecco che il tool ci corre in soccorso. Si può quindi affermare che la condivisione della posizione ha notevolmente aumentato la nostra sicurezza.

 

WhatsApp, il metodo semplice e poco conosciuto per falsificare la propria posizione

La condivisione della posizione spesso e volentieri però è anche un pretesto per discussioni o litigi, magari con il proprio partner. Tante persone per gelosia sono costrette ad inviare la propria geolocalizzazione negli attimi meno opportuni della giornata…

Vogliamo mostrarvi oggi un tutorial molto semplice ed allo stesso tempo poco conosciuto: come inviare in chat posizione fasulla. Internet è pieno di complessi metodi che prevedono il download di app sconosciute o lo sblocco di dispositivi tipo il jailbrack di un iPhone. Le cose però sono molto più semplici.

Leggi anche:  Whatsapp: su questi smartphone non funzionerà più dal 2020

Falsificare la geolocalizzazione è possibile seguendo la procedura normale. Quando si apre la classica mappa WhatsApp, anziché inviare subito il dato gli utenti possono modificare il puntatore. Il puntatore infatti si può manomettere e con pochi click può essere spostato in diversi angoli del globo terrestre. Gli utenti quindi potranno indirizzare il puntatore nella posizione di loro interesse per poi inviare l’informazione – ovviamente fasulla – all’interlocutore.