trovare numero sconosciuto Android con WhatsappWhatsapp Messenger non funziona come Telegram o altre applicazioni di messaggistica. Una dei suoi punti deboli è proprio il fatto di associare i contatti ai nostri numeri in rubrica. Questo metodo di funzionamento impone una certa difficoltà nell’usare lo stesso account su due dispositivi diversi. Abbiamo risolto questo problema scomodando una procedura segreta, ma resta comunque un altro dilemma. Come facciamo a sapere se uno sconosciuto ha il nostro numero? Presto detto. Ecco il sistema.

 

Whatsapp: usiamolo per scoprire la rubrica degli sconosciuti

Nell’usare Whatsapp potrebbe sorgerci un dubbio atroce: “E se un amico invadente (o uno sconosciuto) avesse il nostro numero?“. Dietro questa domanda ci sono alcuni importanti aspetti da considerare. Per prima cosa chi ha il nostro numero può spiarci. In secondo luogo lo può usare insieme all’immagine del profilo ed a tutte le altre informazioni per creare un account falso.

Possiamo scoprire chi ci spia attuando una semplice procedura guidata. Ecco cosa dobbiamo fare:

  • Apriamo WhatsApp sul telefono e selezioniamo il menu con i tre puntini in alto a destra
  • Selezioniamo “Nuovo gruppo”
  • Scegliamo chi aggiungere
Leggi anche:  SMS 2.0: la nuova tecnologia di Google batte sia WhatsApp che Telegram

A questo punto ci viene proposta la lista dei potenziali contatti da aggiungere. Questi contatti sono coloro che hanno il nostro numero in rubrica anche se noi non li abbiamo salvati nel telefono. A questo punto è facile bloccare un utente indesiderato dopo averne accertata l’identità dalla foto, dal nome e dal messaggio personale.

In via del tutto alternativa è possibile ottenere più informazioni facendo una semplice ricerca su Facebook. Chi ha scelto di associare account e numero di telefono offre a noi l’opportunità di scoprire la sua identità. Il contatto anonimo Whatsapp ha ora un nome ed un’identità precisa. “Da spiati a spioni”.

Il metodo funziona e si rende assai utile per evitare spie e profili che diffondo fake news. L’ultimo caso documentato in Europa per il falso profilo sta creando allarmismo e non concede tregua agli utenti. La nuova minaccia sfrutta proprio questo sistema per diffondere messaggi anonimi pericolosi. Con questo metodo possiamo evitarlo.