elon-musk

Secondo l’amministratore della NASA, Jim Bridenstine, Elon Musk non fumerà più joint nelle live stream o in diretta radio. Parlando con i giornalisti al quartier generale della NASA a Washington, giovedì, Bridenstine ha detto “non vedrai mai più” Musk fumare pubblicamente marijuana o bere alcolici, come è stato visto fare su Joe Rogan Experience a settembre”. I commenti di Bridenstine sono stati segnalati all’inizio di questo pomeriggio da The Atlantic.

Ti dirò che non è stato di aiuto, e questo non ha ispirato fiducia. I leader di queste organizzazioni hanno bisogno di prenderlo come esempio, lui guida un’organizzazione che sta per lanciare gli astronauti americani su Marte“, ha continuato infine.

Bridenstine ha ordinato personalmente una revisione del modo di lavorare e della sicurezza sia del Boeing che di Musk all’inizio di questo mese. Entrambe le società sono state sfruttate dalla NASA per fornire ai passeggeri veicoli spaziali per l’agenzia per trasportare astronauti dal suolo americano alla Stazione Spaziale Internazionale, con i primi voli di prova previsti per il prossimo anno. Il contratto vale 6.8 miliardi di dollari e prevede che entrambe le società “mantengano un programma per il raggiungimento di una forza lavoro senza droga e senza alcol. La NASA è preoccupata che l’uso di droghe possa portare a problemi di sicurezza ed errori potenzialmente letali

Leggi anche:  Acqua su Marte: nuovi dati confermano la presenza di sali perclorati sulla superficie

Bridenstine afferma che le recensioni sono una misura assicurativa per assicurarsi che entrambe le società non siano soggette a incidenti che potrebbero causare decessi da astronauti a causa della sicurezza sul luogo di lavoro, o dallo stress per le lunghe ore di lavoro. Tutti questi potenziali problemi sono diventati una preoccupazione per la NASA dopo l’uso della marijuana, Bridenstine dice, insieme a ammissioni pubbliche e trasparenti da parte del CEO.

 

La situazione in California è ormai tranquilla dal punto di vista legale

La marijuana è ora legale in California, dove Rogan filma il suo podcast, ma Birdenstine afferma di essere più preoccupata per le droghe come la cocaina e l’uso di oppiacei che potrebbero compromettere seriamente il giudizio e le prestazioni lavorative dei dipendenti di Boeing e SpaceX.

Bridenstine cita disastri come l’incendio dell’Apollo 1 nel 1967 e le esplosioni nello Space Shuttle Challenger e Columbia rispettivamente nel 1986 e 2003. “Ognuno di quegli incidenti ha avuto una serie di complicazioni.”

Invece di aspettare che si verifichi un incidente, la NASA vuole ora rivedere le regole per la sicurezza sul posto di lavoro presso i suoi appaltatori.