Mediaset PremiumMediaset Premium è da sempre azienda user friendly e principalmente votata all’ascolto delle necessità del consumatore finale. A differenza di Sky non ha mai presentato prezzi troppo elevati, offrendo comunque anche soluzioni esenti da vincoli contrattuali e con le quali il cliente possa gestire i pagamenti ed i rinnovi a piacimento.

prezzi attuali parlano di un contratto di abbonamento standard da 14,90 euro al mese con inclusa tutta la programmazione aziendale (Serie TV, Cinema e Sport); a fianco del normale contratto di abbonamento, tuttavia, esistono un paio di opzioni altrettanto allettanti, sopratutto per chi è desideroso di evitare i vincoli contrattuali.

 

Mediaset Premium: come attivare l’abbonamento ricaricabile

La prima soluzione da prendere in considerazione, sopratutto nell’eventualità in cui si nutrano dubbi sulla qualità della proposta di Mediaset Premium, è l’abbonamento prepagato. Questa consiste nel pagamento secco di 15 euro per 30 giorni di visione di tutti i contenuti aziendali; al termine del periodo scelto, l’accesso viene irrimediabilmente interrotto senza costi nascosti o accessori.

Leggi anche:  Mediaset Premium: gli utenti tornano in massa, nuovo abbonamento con la Serie A

Coloro che invece appaiono più sicuri di volersi affidare a Mediaset Premium possono puntare verso l’abbonamento ricaricabile. Innanzitutto è necessario acquistare una smart card prepagata da 29 euro con 3 mesi di visione inclusi; alla scadenza sarà necessario ricaricare periodicamente 15,90 euro per continuare a mantenere l’accesso ai contenuti, viceversa verrà interrotto fino al successivo e futuro pagamento del canone pattuito.

Tutte le proposte indicate nell’articolo sono attivabili indipendentemente dal cliente, anche se già in possesso di un altro abbonamento a Mediaset Premium. La tessera ricaricabile può essere acquistata nei principali negozi di elettronica del paese o nei supermercati.