5G

Il nuovo standard per le connessioni mobili torna a far parlare di sé: questa volta sotto l’ottica dei prezzi. Ovviamente è ancora troppo presto per dare per scontate queste previsioni, ma in base a cosa offre il mercato mondiale, potrebbero rivelarsi veritiere.

Come ben noto, tutte le principali aziende mondiali sono all’opera per accogliere il 5G e le sue innovazioni: Apple, Lenovo e Samsung stanno lavorando già ai nuovi smartphone dedicati, mentre in Italia i nostri operatori nazionali sembrano già a buon punto. Durante gli scorsi mesi si sono svolte le aste per l’aggiudicazione dei blocchi in banda e Wind Tre, Vodafone, TIM e Iliad hanno preso molto a cuore questa questione, investendo anche molte risorse.

L’Internet of Things in materia di tempi è ancora lontano, ma tutte queste notizie lo fanno sentire sempre più vicino. Secondo quanto stabilito dalle direttive dell’Unione Europea, entro il 2022 la sua implementazione dovrebbe essere più che ultimata. Implementazione che in Italia avrà inizio entro fine 2019. Ma nonostante questi tempi, il Nord Europa sta hià sperimentando la nuova connessione.

Un chiaro esempio su cosa potrebbe portare il 5G lo offre l’operatore estero Elisa. Elisa ha creato delle opzioni mobili o per l’utenza dedicate che sì, hanno un prezzo elevato, ma forse giustificabile. Prima di vedere il perchè, però, esponiamo le offerte:

  • Entrambe offrono internet illimitato con velocità in download astronomiche, ciò che le differenzia è che una offre anche minuti ed sms e quindi è più adatta per il mobile. Come prezzi si parla di 45 euro circa per la classica e di 50 euro circa per la versione mobile.
Leggi anche:  Tariffe 5G: i clienti TIM, Wind, 3, Vodafone e Iliad spenderanno davvero troppo

Come vi abbiamo già detto, i prezzi sono un po’ alti e forse in Italia non attirerebbero chissà quanta clientela, ma bisogna segnalare che il 5G sarà capace di interconnettere tutti i devices smart tra di loro. Al fine di gestire tutti queste operazioni, saranno richiesti dei notevoli carichi di dati che solo una connessione senza limiti può offrire.

La nota dolente è che per utilizzare il 5G ci sarà bisogno di avere uno smartphone di ultima generazione. A questo punto Wind Tre, Vodafone, TIM e Iliad potrebbero creare dei bundle tutto compreso per saziare la voglia per il nuovo standard.