Google Pixel Slate

Durante l’evento Google tenutosi il 9 ottobre, l’azienda di Mountain View ha sollevato il sipario su Pixel Slate. Si tratta di un device convertibile 2-in1 composto da una tablet da 12,3 pollici abbinabile ad una tastiera fisica e ad un pennino. La particolarità di questo dispositivo sta nel sistema operativo che si basa su Chrome OS.

Ricordiamo che Google Pixel Slate potrà essere configurato a seconda delle esigenze dell’utente. Infatti il tablet in se rimane invariato nella diagonale e nel display, ma si potrà scegliere tra le seguenti configurazioni di processore e memorie:

  • Intel Celeron, 4/32 GB;
  • Intel Core m3, 8/64 GB;
  • Intel Core i5, 8/128 GB;
  • Intel Core i7, 16/256GB.

 

Sebbene durante l’evento di ottobre sia stato mostrato al pubblico, il device non è stato ancora commercializzato. Durante la presentazione, come presunta data di inizio delle vendite si è scelto di indicare un generico “entro la fine dell’anno”. Tuttavia le acque sembrano muoversi e in queste ore arrivano delle conferme dagli uffici della FCC in merito al dispositivo.

Pixel Slate ha raggiunto la Federal Communications Commission e l’ente americano sta provvedendo ad effettuare tutti i controlli del caso. Stando alla documentazione presente sul sito, i test a cui è sottoposto il dispositivo sono sia tecnici che fisici. Infatti si verifica l’emissione di onde elettromagnetiche e la resistenza strutturale del tablet.

Una volta superata questa fase, il device ottiene l’approvazione per le vendite nel territorio americano. Questo significa che a breve dovrebbe cominciare la fase di commercializzazione. Purtroppo al momento non si sa se verrà distribuito anche in Italia.