IPTV: Le Iene fanno scalpore e gli utenti prendono una decisione inaspettata

La questione inerente all’IPTV ha smesso molto gli utenti in Italia, i quali già da anni conoscono questo fenomeno che porta il risparmio assoluto. Ad indagare sulla scottante questione ci hanno pensato Le Iene, la trasmissione televisiva in onda su Italia 1 che tutta Italia conosce.

Questi hanno messo a nudo l’intero sistema, il quale sembra architettato alla perfezione e soprattutto nei paesi a sud. Ovviamente c’è da valutare che il fenomeno è ben esteso in tutta Italia, ma gli utenti non sanno che oltre al risparmio ci sono anche dei rischi molto importanti.

Le Iene analizzano l’IPTV e mettono in guardia tutti gli utenti, la loro reazione però equivale a tutt’altro

Molti di voi sicuramente conoscevano già da prima il servizio, ma la trasmissione andata in onda un paio di settimane fa ha spiegato tutto per filo e per segno. Stiamo parlando ovviamente di un sistema illegale al 100%, il quale è basato sul furto dei flussi video ai danni delle grandi aziende.

Leggi anche:  IPTV: gli utenti usano il servizio de Le Iene in modo sbagliato, ecco cosa sta accadendo

L’IPTV intanto permette agli utenti un risparmio veramente esagerato, contando che un abbonamento con tutti i canali di tutte le piattaforme costa solo dai 10 ai 15 euro. Se pensiamo ad un insieme di più abbonamenti delle migliori piattaforme in italia, la somma mensile girerà intorno ai 400 euro.

Coloro che vendono il servizio rischiano multe molto salate ed anche un periodo di reclusione che va da 1 a 3 anni. Questo non è servito però a screditare gli utenti dal sottoscrivere la soluzione, dato che in tanti hanno fatto il contrario. Il servizio andato in onda in tv non ho fatto altro che informare coloro che non conosceva nel servizio, i quali adesso provano ad averlo a tutti i costi.