IPTV: come hanno spiegato Le Iene ci sono grosse sanzioni per chi usa questo servizio

Quando sentiamo parlare di IPTV pensiamo subito al calcio, al cinema e a tutto ciò che concerne le varie piattaforme dedicate presenti sul mercato. Ovviamente il metodo sopra citato non è altro che una sorta di truffa hai grandi colossi della Pay TV, oltre che il legale a livello globale.

Questa situazione è stata analizzata per filo e per segno da Le Iene, le quali si sono infiltrate proprio come finti utenti interessati nella città di Napoli. Come si vede dal servizio, il tutto è estremamente organizzato e tra l’altro con prezzi davvero molto bassi che spingono gli utenti ad acquistare il tutto. Tale situazione però sembra che stia sfuggendo di mano a tutti, dato che tutta Italia sembra essere piena di abbonamenti IPTV.

 

IPTV: Le Iene mettono in guardia gli utenti, ecco cosa si rischia

La nota trasmissione televisiva in onda su Italia 1, ha spiegato tutto, e quindi sia i prezzi ma anche i rischi che si corrono. Un abbonamento del genere costa solo 10, o al massimo 15 euro al mese ed è ciò che rende l’IPTV appetibile a tutti.

Leggi anche:  IPTV: ecco quanto costa il servizio con inclusi Sky, Premium, DAZN e Netflix ogni mese

Basti pensare che avendo un abbonamento per ogni piattaforma legale, gli utenti spenderebbero circa 400 euro mensili. Non è però tutto oro quello che luccica, perché trattandosi di una situazione illegale, questa può comportare alcune sanzioni e problemi con la legge. Attualmente quelli più esposti sembrano essere coloro che vendono il servizio, e che quindi sono in possesso di un server dedicato.

Proprio queste persone possono beccare anche fino a 25.000 euro di multa, o magari da uno a tre anni di reclusione.