Un nuovo benchmark mostra che Samsung sta probabilmente lavorando a un nuovo modello di telefono. Esso farà parte della linea di smartphone Galaxy A (2018). Secondo la quotazione sul sito web dell’applicazione di benchmark Geekbench, il chipset Exynos 7885 alimenterà il dispositivo in arrivo, identificabile con il numero di modello SM-A750FN.

Il SoC citato alimenta già alcune delle più recenti offerte di telefoni cellulari di fascia media. Tra essi ritroviamo il Samsung Galaxy A8 e il Galaxy A8 Plus. Inoltre, l’elenco di Geekbench mostra che il dispositivo contiene 4 GB di RAM ed esegue Android 8.0 Oreo. Anche se è probabile l’installazion sul sistema operativo di Google. L’esperto del settore Roland Quandt ha anche affermato in un tweet che lo smartphone potrebbe essere chiamato Galaxy A7.

Samsung ha rivelato la probabile identità di un nuovo smartphone che sarà alimentato dal SoC Exynos 7885

Un certo numero di rumors circolò alla fine dello scorso anno affermando che un telefonino con il numero di modello SM-A730F sarebbe stato lanciato dal produttore di smartphone sudcoreano come Galaxy A7. Tuttavia, Samsung ha mostrato il dispositivo come Galaxy A8 Plus. Quest’ultimo è alimentato dallo stesso chipset e include almeno la stessa quantità di RAM del dispositivo trattato. Tuttavia, date le recenti modifiche al design degli smartphone Samsung di fascia media, è possibile che il Galaxy includa un display allungato.

Leggi anche:  Samsung: i Galaxy S10 e S10 Plus presenteranno funzioni mai viste pronte per stupire tutti

Anche se l’azienda potrebbe ancora lanciare ulteriori dispositivi di fascia media come parte della sua linea 2018, circolano già voci sulla linea di smartphone di fascia media di Samsung per il 2019. Un recente report della pubblicazione sudcoreana The Investor afferma che i Galaxy A saranno dotati di telecamere posteriori triple, con un obiettivo grandangolare. Inoltre, le voci sostengono che i telefoni saranno dotati di sensori di impronte digitali in-display. Anche se si prevede che Samsung utilizzerà tecnologie meno avanzate rispetto all’hardware che verrà incorporato nei dispositivi di punta Galaxy S10. Tuttavia, queste caratteristiche, oltre all’uso di componenti più economici da fornitori cinesi, consentiranno ai telefoni Galaxy A di competere meglio con le offerte di cellulari di produttori di smartphone cinesi come Xiaomi, Huawei, OPPO e Vivo.