truffe online

Anche Enel Energia è divenuto oggetto delle truffe online da parte degli hacker. Molti utenti, infatti, hanno osservato una ricezione anomala di alcune email con l’indirizzo di Enel, ventilando fantasiosi rimborsi a favore dei clienti.

La stessa azienda ha messo in allerta gli utenti, poiché ha dovuto fronteggiare un massivo tentativo di sottrazione illecita di dati personali e dati di carte di credito che utilizzano i circuiti Visa, Mastercard, Maestro e Paypal. Enel ha anche fatto sapere di aver avviato tutte le procedure necessarie per la tutela dei clienti e delle società del gruppo.

In un tipico esempio di mail falsa, il cliente viene informato di un rimborso di 85,25 euro a suo favore, da recuperare cliccando su un link interno alla mail per completare la procedura. Questo è il classico tentativo di phishing, noto a tutti ma che funziona sempre. Il link porta a una pagina fake così ben fatta da ingannare gli utenti meno attenti. Enel Energia ha in ogni caso già informato le autorità competenti richiedendone la chiusura.

Leggi anche:  Unicredit e Sanpaolo: fate sempre attenzione alle truffe via mail

 

Oltre Enel Energia: come riconoscere una truffa online

Per evitare le truffe online svuota conto corrente bastano veramente piccoli accorgimenti e, se li farete diventare la vostra routine quotidiana, non ne sentirete più il peso.

Prima di tutto ponete attenzione alla grammatica. Molti autori di truffe sono spesso provenienti da altri paesi e, dunque, sono più indotti a fare errori nella grammatica italiana.
Il messaggio, la mail o un SMS, sembrano così veri da esserlo, ma non sempre la provenienza è verificabile quindi meglio fare un controllo in più.
Se trovate link interni ai testi che vi mandano, non seguite quei link per nessun motivo. Infine, se ricevete comunicazioni strane dalla vostra banca riguardo a SIM o conti bloccati, una chiamata alla filiale può risolvere tutto.