UMIDIGI è sempre stata tra i pionieri della moda tecnologica tra i produttori di dispositivi mobile e continua ad insistere nel portare prodotti entusiasmanti per i propri fan. Questa volta, la casa cinese ha deciso di guidare nuovamente la rivoluzione degli smartphone lanciando la nuova serie One.

Oggi UMIDIGI ha presentato un video 3D ufficiale per annunciare l’UMIDIGI One ed il One Pro. I nuovi device seguono il successo fatto registrare dall’UMIDIGI A1 Pro e dallo Z2 negli ultimi tre mesi. La serie UMIDIGI One è disponibile in due configurazioni: una standard e l’altra nella versione Pro. Entrambi gli smartphone adottano un display Incell Fullsurface da 5.9 pollici, nitido e vivace.

A bordo troviamo 4GB di RAM per un’esperienza Android davvero entusiasmante. La cosa interessante è che la serie UMIDIGI One presenta anche uno scanner per le impronte digitali laterale ed un sistema audio stereo con due altoparlanti.

Inoltre, entrambi gli smartphone supportano le bande globali, il che significa che entrambi potranno essere utilizzati a livello internazionale. L’UMIDIGI One Pro dispone sia dell’NFC che della ricarica wireless da 15W, affermandosi la più veloce al mondo. A differenza, sull’UMIDIGI One non troviamo nessuna delle funzioni sopra citate.

 

UMIDIGI lancia il video ufficiale dei due nuovi smartphone

 

Tuttavia, l’UMIDIGI One supporta ancora la carica rapida standard 5V-2A. L’UMIDIGI One Pro presenta una batteria con una capacità di 3250 mAh, mentre il One ne ha una leggermente superiore da 3550 mAh. L’UMIDIGI One viene fornito con una ROM da 32 GB mentre il Pro arriva a 64 GB. Sul sito web ufficiale dell’azienda potete trovare tutte le specifiche dettagliate dei nuovi smartphone.

UMIDIGI inoltre, sta reclutando 10 utenti a livello mondiale per testare gratuitamente il nuovo One. Tutti possono avere la possibilità di diventare tester e sarà semplicemente necessario completare i passaggi specifici ed avere un pò di fortuna. Potete controllare tutte le specifiche della serie UMIDIGI One e partecipare all’iniziativa direttamente da qui.