Orbiting, ovvero quando chi ci piace "rimane in orbita" sui social network ma ci ignoraSicuramente avrai vissuto una situazione simile, tu o alcuni tuoi amici: esci per un po’ con una persona che ti fa battere il cuore e tutto sembra andare alla grande. Senti che l’alchimia è forte, vi mandate messaggi e avete appuntamenti indimenticabili. Ma, improvvisamente e senza un’apparente spiegazione, lui/lei taglia qualsiasi tipo di comunicazione, non risponde alle chiamate e ai messaggi. Nonostante ciò è ben presente su tutti i social network in cui siete “amici”.

Sia con i tuoi post su Facebook, le storie su Instagram e anche con alcuni dei tuoi retweet quella persona è a conoscenza di ciò che fai nella tua vita. Questi atteggiamenti sicuramente ti confondono dal momento che non sai cosa intende voler dire il suo silenzio. Questa situazione ha un nome: Orbiting.

 

Monitora i social network

Con l’Orbiting, uno dei membri della coppia (formale o potenziale) interrompe tutte le comunicazioni dirette e significative, ma ciò non gli impedisce di continuare a essere coinvolto con l’altra persona attraverso i social network, lasciando il posto ad un’interazione scomoda e superficiale.

Si tratta di uno strano comportamento. Ci si ignora nella realtà, quasi ci stalkerizza sui social network. “Poeticamente” viene definito comportamento come “rimanere in orbita” perché, anche se il soggetto non ha avuto contatti con noi direttamente, nel modo virtuale si continua a seguire ciascuno dei movimenti altrui.

Questa nuova tendenza è diversa dal ghosting per il fatto che ci sarebbe ancora un po’ di comunicazione, ma l’altro non è coinvolto al cento per cento, il che sta a significare che non ignora del tutto la persona. Nel ghosting, al contrario, uno dei due scompare senza lasciare traccia e spiegazione, e lo fa anche dai social network.

Leggi anche:  Instagram: nuova fantastica novità in arrivo legata alla realtà aumentata

Orbiting o “fare orbita” è il monitorare l’attività digitale di una persona, nella maggior parte dei casi per sapere se è stata presa la decisione giusta di allontanarsi o se provare un nuovo approccio. D’altra parte, per gli psicologi, i motivi per cui una persona scompare parzialmente dalla vita di un altro possono essere molteplici. È raro incontrare qualcuno che ci piaccia al 100% o che non ci piace allo stesso modo. Le persone si allontanano dai “difetti” che si trovano nel partner, ma il dubbio li porta a voler monitorare la persona che lasciano andare.

Inoltre, è assai frustrante per la persona stalkerizzata vivere questa situazione. Dal momento che, infatti, nel ghosting tutto è messo a tacere, con l’orbiting ci sono messaggi confusi che portano la “vittima” a credere che possa essere data l’opportunità ad una nuova relazione. Sentirsi minacciati non è piacevole per nessuno e può essere emotivamente estenuante se non si genera l’interazione.

In conclusione, gli esperti concordano sul fatto che “restare in orbita” non è salutare per nessuna delle due parti e le relazioni che vivono una situazione simile hanno poche possibilità di successo e, soprattutto, non saranno mai durature.