Instagram è il social network più deprimente

Instagram è il social network fotografico più utilizzato al mondo, nell’ultimo periodo, soprattutto dopo l’acquisizione da parte di Facebook Inc, sono state aggiunte moltissime novità.

Nonostante questo, un recente studio ha dichiarato Instagram il social network più deprimente in assoluto, scopriamo il perché.

 

Instagram secondo uno studio è il social più deprimente

Lo studio è stato condotto in occasione della Mental-Health awareness week, la settimana dedicata alla salute mentale, nel Regno Unito. L’Economist ha pubblicato da qualche ora dei numeri che farebbero sorprendere chiunque. Lo studio è stato condotto sul rapporto tra social network e patologie come depressione, mancanza di sonno e altre simili.

Dai dati che sono emersi, Instagram è stato dichiarato il social più deprimente, quello che invece rende più felici gli utenti sarebbe FaceTime. I dati provengono da un’applicazione di activity-tracking che conta più di un milione di utenti. Essi una volta al mese dichiarano su quale social hanno passato maggiormente il loro tempo. Solamente il 37% degli utenti di Instagram sono soddisfatti del tempo che passano sul social, mentre Facebook e Tinder hanno un tasso intorno al 40%. Gli utenti di FaceTime invece hanno un tasso di soddisfazione del 91%.

Leggi anche:  Facebook bloccato da Twitter: stop alla condivisione automatica dei post

Ovviamente bisogna sottolineare che questi dati non corrispondono alla felicità in generale degli utenti, ma solamente quanto sono stati felici di trascorrere del tempo su un certo social. I risultati sono stati inoltre suddivisi per la quantità di tempo trascorso, è anche normale che si spenda più tempo in una videochiamata su FaceTime che sul social Instagram. Dai risultati emersi, gli utenti che hanno dichiarato di essere felici quando scorrono il social, è perché ci rimangono mediamente mezz’ora al giorno, un tempo inferiore rispetto agli utenti che si sono dichiarati insoddisfatti.