Google huawei class Action Nexus 6PGoogle e Huawei dovranno presto fare i conti con una nuova class action voluta allo scopo di mettere sul piatto gli innumerevoli problemi creati dal Nexus 6P negli USA. Il tribunale distrettuale della Carolina del Nord ha respinto la mozione di archiviazione presentata dalle due multinazionali e si andrà quindi in contro ad un vero e proprio processo.

Google Nexus 6P chiamato in causa dagli utenti

Nexus 6P, insieme ad altri dispositivi di casa Google, non riceverà il tanto atteso aggiornamento Android P presentato in Developer Preview dalla stessa società in questi ultimi giorni. Ma non è l’unica brutta notizia, almeno per quanto riguarda Mountain View.

Stando infatti alle ultime decisioni prese dal tribunale la class action si farà e vedrà impegnate Google e Huawei in un’aspra contesa giudiziaria con almeno quindici proprietari statunitensi che in un comunicato stampa hanno espresso tutto il loro disappunto in merito ai riscontrati problemi per la batteria ed i bootloop.

Le due società sono accusate di aver immesso volontariamente sul mercato prodotti difettosi ignorando le verifiche di conformità ed il corretto funzionamento degli stessi. Huawei sarà processata in mertio alla gestione della garanzia mentre Google in relazione alla protezione dei propri clienti. Le denuncia depositata un anno fa è arrivata solo in questi giorni in Tribunale, dove la faccenda sarà risolta nei tempi e nei modi stabiliti, ma non certo a breve termine.